Acque agitate all’Unità in vista del cdr di domani 1° ottobre

La redazione dell’Unità è sul piede di guerra in attesa dell’incontro che il cdr avrà domani con Fabrizio Meli, amministratore delegato del quotidiano. Questo pomeriggio, durante un assemblea, è emerso che i giornalisti della testata non hanno gradito la dichiarazione rilasciata al Fattoquotidiano.it in cui, il nuovo azionista di riferimento Matteo Fago, ha definito il giornale un “bollettino di partito”. Inoltre i giornalisti dell’Unità ritengono che le modalità con cui è stato annunciato il nome del nuovo direttore Luca Landò non sono rispettose delle norme contrattuali e delle persone dell’attuale e del futuro responsabile della testata, oltre che della stessa redazione. Infine anche la scelta di un interno non corrisponderebbe alle esigenze di rilancio del giornale.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

TOP SQUADRE DI CALCIO SOCIAL, best post e paid post di maggio. Nel mese dello scudetto nerazzurro, Juve raddoppia e celebra Buffon

TOP SQUADRE DI CALCIO SOCIAL, best post e paid post di maggio. Nel mese dello scudetto nerazzurro, Juve raddoppia e celebra Buffon

GEDI acquista il controllo del portale AutoXY; quote restanti in continuità manageriale: 20% al ceo Cito, 2% al cto Serafino

GEDI acquista il controllo del portale AutoXY; quote restanti in continuità manageriale: 20% al ceo Cito, 2% al cto Serafino

Stagione Tv 2020/21: vince Rai1, ma la vera sorpresa è Rai3. Mattarella e Conte in simulcast, Montalbano, Sanremo, Argentero e Ranieri più visti

Stagione Tv 2020/21: vince Rai1, ma la vera sorpresa è Rai3. Mattarella e Conte in simulcast, Montalbano, Sanremo, Argentero e Ranieri più visti