Attacco hackers ad Adobe, rubati i dati di 3 milioni di clienti

(ANSA-REUTERS) La societa’ di informatica Adobe Systems Inc ha rivelato che degli hackers sono penetrati nel suo sistema, rubando il codice sorgente di alcuni dei suoi software piu’ popolari, e i dati relativi a quasi tre milioni di clienti. Gli esperti della sicurezza sono preoccupati soprattutto del furto del codice sorgente perche’ potrebbe condurre a nuovi attacchi difficili da scoprire contro tutti gli utilizzatori dei software interessati. Tra questi anche Adobe Acrobat, diffusamente usato per creare documenti elettronici in formato Pdf, e ColdFusion e ColdFusion Builder, usati per creare varie applicazioni in Internet. Il capo della sicurezza di Adobe, Brad Arkin, ha detto che comunque, da quanto la societa’ ha potuto accertare nelle ultime due settimane, dopo la scoperta dell’ attacco informatico, non e’ stato rilevato alcun ulteriore rischio per gli utenti a seguito dell’incidente. (ANSA-REUTERS, 4 ottobre 2013).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Editoria, dal Mibact 22 milioni di euro per imprese specializzate in arte e turismo

Editoria, dal Mibact 22 milioni di euro per imprese specializzate in arte e turismo

Violenza sulle donne, appello delle deputate Pd all’Ordine dei giornalisti: cambiare il linguaggio per combatterla

Violenza sulle donne, appello delle deputate Pd all’Ordine dei giornalisti: cambiare il linguaggio per combatterla

Giornalisti, il 73% ha riscontrato casi di disinformazione. Agcom: professione invecchiata, precarizzata e sempre più ibridizzata – DOCUMENTO

Giornalisti, il 73% ha riscontrato casi di disinformazione. Agcom: professione invecchiata, precarizzata e sempre più ibridizzata – DOCUMENTO