Sky Italia taglia ancora, al via un nuovo piano per risparmiare altri 150 milioni

Alle 19.10 di mercoledì 9 ottobre tutta la prima linea manageriale di Sky Italia (circa 150 dirigenti) si è vista arrivare sui computer una mail firmata da Pietro Maranzana. A renderlo noto è un articolo pubblicato ieri su Lettera43. Nella missiva l’executive vice president operations and business del gruppo ha informato che, a fronte degli ultimi quattro esercizi chiusi con una erosione del 2% dei ricavi, si è però verificato un aumento del 7% dei costi. 

Il dato, scrive la testata diretta da Paolo Madron, avrebbe obbligato l’azienda a rimettere mano al piano di spending review deciso per l’esercizio 2013-14 (l’azienda chiude il bilancio al 30 giugno), e che prevede risparmi per circa 100 milioni di euro. Si è reso perciò necessario impugnare nuovamente le forbici allargando quantità e perimetro degli interventi.

Maranzana ha quindi informato i dirigenti che Sky ha deciso di avvalersi della consulenza di Deloitte per l’elaborazione di un nuovo piano, denominato ‘Genesis’, con l’obiettivo ambizioso di realizzare risparmi per ulteriori 150 milioni spalmati sui prossimi due esercizi.

Leggi l’articolo su Lettera43.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Lega Serie A, la spartizione politica che quasi faceva saltare l’operazione fondi. Le manovre di Lotito e l’attesa per Dal Pino. E via Rosellini..

Lega Serie A, la spartizione politica che quasi faceva saltare l’operazione fondi. Le manovre di Lotito e l’attesa per Dal Pino. E via Rosellini..

Sostenibilità. Accordo tra Ministero dell’Ambiente e Sky Italia. Costa: partner importante per sfide cruciali. Ibarra: anno decisivo

Sostenibilità. Accordo tra Ministero dell’Ambiente e Sky Italia. Costa: partner importante per sfide cruciali. Ibarra: anno decisivo

Il 70% degli americani si informa sui social media. Facebook, YouTube e Twitter i più usati, poi Reddit, Snapchat, Linkedin, WhatsApp, Tumblr e Twitch

Il 70% degli americani si informa sui social media. Facebook, YouTube e Twitter i più usati, poi Reddit, Snapchat, Linkedin, WhatsApp, Tumblr e Twitch