Come possono apparire il tuo nome e la foto del tuo profilo sulla pubblicità di Google: ecco le spiegazioni di Mountain View

Sulle nuove forme di  pubblicità di cui ha parlato la stampa di tutto il mondo Google spiega  i nuovi termini di servizio nella pagina web ‘Come possono apparire il nome e la foto del profilo (anche in recensioni e pubblicità) http://www.google.it/intl/it/policies/terms/changes/

Google ha anche appena pubblicato una pagina sulla nuova funzione Consigli condivisi (con le immagini riprese anche dal New York Times):
https://plus.google.com/settings/endorsements?hl=it

Google adv

Google adv

 

 

 

 

 

 

 

(TMNews, 11 ottobre 2013)  Dopo Facebook anche Google vuole vendere i commenti dei suoi utenti agli inserzionisti per aiutarli ad aumentare l’interesse attorno ai prodotti da loro pubblicizzati. Il colosso di Mountain View, California, proprio oggi ha aggiornato i termini di utilizzo dei suoi servizi che ora permettono al gruppo di usare le informazioni degli iscritti– compresi il nome, le foto e i commenti – all’interno di pubblicità su internet.

Le nuove regole saranno applicate dal prossimo 11 novembre.

In questo modo Google potrà vendere il sostegno dei suoi utenti nei confronti di prodotti o eventi al suo network di oltre due milioni di siti che fanno promozioni, con un bacino di visitatori di circa un miliardo di persone. I dati saranno presi dai commenti pubblicati su Google Plus, il social network del gruppo, su YouTube e su qualsiasi altro servizio offerto dal colosso.

A differenza di Facebook – nei mesi scorsi aveva ricevuto diverse critiche da parte dei suoi iscritti che avevano anche citato a giudizio il social network – Google permetterà di scegliere se cedere le proprie informazioni per fini pubblicitari oppure no e in più non userà i dati dei minori di 18 anni.

Il sostegno da parte di un utente nei confronti di un prodotto è un potente motore pubblicitario che può diffondere messaggi di marketing su larga scala. Google non ha ancora rivelato il modo in cui gestirà le informazioni e quali marchi saranno coinvolti nel nuovo progetto. (TMNews, 11 ottobre 2013)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Zelig sbarca su ViacomCBS Italia. Tra le altre novità autunnali The Roast of Italy, 16 anni e incinta ed Emas

Zelig sbarca su ViacomCBS Italia. Tra le altre novità autunnali The Roast of Italy, 16 anni e incinta ed Emas

Usa, l’amministrazione Trump contro i social: basta protezione legale, siano responsabili dei contenuti

Usa, l’amministrazione Trump contro i social: basta protezione legale, siano responsabili dei contenuti

Maxi sequestro della Gdf: colpiti siti e canali pari al 90% della pirateria tv ed editoriale in Italia. Denunciati un migliaio di abbonati illegali

Maxi sequestro della Gdf: colpiti siti e canali pari al 90% della pirateria tv ed editoriale in Italia. Denunciati un migliaio di abbonati illegali