Libertà dei media: la Libia è il paese arabo che cresce di più nel 2013

(ANSA) La Libia è il paese arabo che ha registrato il risultato più significativo nel 2013 in quanto a libertà dei media e il quarto paese al mondo, dopo il Malawi, Costa d’Avorio e Uganda, a fare il più grande balzo in avanti nella nuova classifica stilata da Reporter senza frontiere (Rsf). La Libia ha infatti guadagnato 23 posizioni rispetto all’anno precedente, posizionandosi al 131esimo posto della classifica del 2013 che vede Finlandia, Olanda e Norvegia in testa e Turkmenistan, Corea del Nord ed Eritrea agli ultimi posti su un totale di 179 paesi. Tra i paesi arabi la Mauritania risulta prima (67) seguita da Kuwait (77), Libano (101), Qatar (110), Emirati (114), Sudan del sud (124), Algeria (125) e Libia. (ANSA, 22 ottobre 2013)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Cento milioni di persone pagheranno per le news online entro il 2030. La previsione di Kopit Levien: al New York Times un quarto del mercato

Cento milioni di persone pagheranno per le news online entro il 2030. La previsione di Kopit Levien: al New York Times un quarto del mercato

Dall’audio al video. Spotify sigla accordi per realizzare film basati sui podcast

Dall’audio al video. Spotify sigla accordi per realizzare film basati sui podcast

Apple, la Commissione Ue ricorre contro la sentenza su fisco irlandese. Vestager: dal Tribunale errori di diritto

Apple, la Commissione Ue ricorre contro la sentenza su fisco irlandese. Vestager: dal Tribunale errori di diritto