“Leggete tanti giornali, non sempre lo stesso”: il ministro Carrozza agli studenti

(ANSA) “Informarsi, leggere i giornali, tanti giornali non sempre lo stesso, essere in grado di capire la contemporaneità e le varie posizioni. Il tema dell’immigrazione, del diritto d’asilo, ad esempio, è un tema in cui bisogna capire anche le ragioni degli altri, senza ragionare solo emotivamente”. E’ il consiglio che il ministro dell’Istruzione, Maria Chiara Carrozza, dà agli studenti che affronteranno la Maturità. Per l’esame di giugno comunque “non sono previsti cambiamenti. Sarebbe bello per il futuro lavorare per una revisione della Maturità – ha spiegato il ministro dalla Tv del Skuola.net – ma per un cambiamento del genere occorre maggiore dibattito, va avviato un percorso. I ragazzi dunque per ora non si devono aspettare nulla di particolare. I temi non li ho ancora scelti, ma anche se l’avessi fatto non ne parlerei comunque, e’ un segreto”. Riferendosi quindi alla passata edizione dell’esame di Stato e alla singolare scelta di Magris per l’analisi del testo, il ministro ha spiegato che “l’analisi del testo si deve poter fare su un testo qualunque. E la scelta di Magris andava vista in quest’ottica”. In vista della preparazione all’esame, il ministro ha aggiunto che “è importante seguire il dibattito su problemi attuali, come la globalizzazione o il riscaldamento climatico”. (ANSA, 22 ottobre 2013).

Il ministro dell'Istruzione Maria Chiara Carrozza (foto Olycom)

Il ministro dell’Istruzione Maria Chiara Carrozza (foto Olycom)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

TOP 100 INFORMAZIONE ONLINE di Audiweb. A novembre Corriere della Sera ancora primo davanti a Repubblica. Terzo è il Fatto Quotidiano

TOP 100 INFORMAZIONE ONLINE di Audiweb. A novembre Corriere della Sera ancora primo davanti a Repubblica. Terzo è il Fatto Quotidiano

Rivoluzione in Publicis: esce il ceo Bonori, fuori anche Cavalli e Baggi. Un triumvirato al comando

Rivoluzione in Publicis: esce il ceo Bonori, fuori anche Cavalli e Baggi. Un triumvirato al comando

L’Équipe in crisi: taglio giornalisti, chiusura magazine, France Football diventa mensile. “Puntiamo sul digitale ma ci vuole tempo”

L’Équipe in crisi: taglio giornalisti, chiusura magazine, France Football diventa mensile. “Puntiamo sul digitale ma ci vuole tempo”