Il ritratto della famiglia italiana connessa: l’attività online è lo specchio delle differenze generazionali

PayPal Insights ha condotto un’indagine in Italia allo scopo di indagare le diverse abitudini degli Italiani a proposito di shopping online e attività in rete. La ricerca è stata soprannominata ‘La famiglia connessa’ in quanto i risultati hanno rilevato 4 categorie di utilizzatori coincidenti con diverse fasce d’età che descrivono i comportamenti dei diversi componenti di un’immaginaria famiglia italiana quando navigano in Rete.

L’indagine è realizzata da Ipsos e condotta su un campione di  801 persone,  a partire dai 18 anni e rappresentativi della popolazione italiana tra dicembre 2012 e gennaio 2013. Ne è emerso che:

– Gli italiani dai 55 anni in su possono essere considerati altrettanto digitali. I senior non sono multi-connessi ma navigano: infatti, sebbene solo il 31% di loro possegga uno smartphone e il 10% un tablet, il 100% possiede un computer (il 68% ha un modello fisso).

– Nel 2012 il 63% degli intervistati tra i 18 e i 54 anni ha fatto un acquisto su internet.

Gli smartphone vengono preferiti per i social network (50%) e controllare le email (58%). Gli smartphone possono quindi essere considerati come un dispositivo individuale, usato per organizzare la vita sociale e personale un’estensione della persona, mentre il computer fisso è utilizzato maggiormente per gestire la vita familiare.

Gli smartphone e i tablet vengono utilizzati maggiormente per comodità (come ad esempio per controllare l’orario di apertura dei negozi). Comodità e ricerca dei prodotti sono le principali ragioni dello shopping da smartphone, ma il 52% degli italiani ha affermato che userà lo smartphone per fare acquisti solo se strettamente necessario, mentre il 46% di loro ama fare shopping con il proprio tablet.

Paypal Insights conclude che, escludendo la lettura delle mail, lo shopping online è l’attività su internet che accomuna tutte le generazioni di italiani; durante il 2012 il  63% degli intervistati tra i 18 e i 54 anni hanno acquistato online.

Il mobile commerce sta crescendo come un sotto-settore dell’e-commerce. Gli intervistati hanno differenti opinioni riguardo a smartphone e tablet: gli smartphone sono utilizzati per comodità ma non sono piacevoli (lo schermo piccolo è il principale difetto), mentre i tablet  risultano maggiormente divertenti e gradevoli.

Clicca qui per scaricare la ricerca ‘La famiglia connessa’ (.doc).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Giovanni Ciarlariello via da Sky Italia. Lascia l’incarico di chief media, digital and data officer

Giovanni Ciarlariello via da Sky Italia. Lascia l’incarico di chief media, digital and data officer

Rete unica, Vestager: importante è indipendenza del gestore. Valutare se ci sono legami con venditori al dettaglio

Rete unica, Vestager: importante è indipendenza del gestore. Valutare se ci sono legami con venditori al dettaglio

5g, l’Ue ai governi: banda larga fondamentale. Lanciare le reti entro marzo 2021

5g, l’Ue ai governi: banda larga fondamentale. Lanciare le reti entro marzo 2021