Il festival del giornalismo non è stato trascurato dalle istituzioni, lo dicono gli assessori alla Cultura

(ANSA) “Che il Festival internazionale del Giornalismo sia un valore per Perugia e per l’Umbria, anche ben organizzato e ben condotto, lo ribadiamo, ma sul fatto che sia stato trascurato dalle istituzioni diciamo che questo non è vero”: gli assessori alla Cultura della Regione Umbria, Fabrizio Bracco, e del Comune di Perugia, Andrea Cernicchi, lo hanno affermato oggi in una conferenza stampa. Organizzata per “fare chiarezza” viste – è stato detto – le “inesattezze” rese pubbliche dagli organizzatori Arianna Ciccone e Chris Potter. “Vogliamo che il festival rimanga a Perugia a tutti i costi – hanno sottolineato Bracco e Cernicchi – e faremo di tutto per tenercelo stretto. Proprio come stavamo facendo prima che tutto questo esplodesse, siamo aperti a qualsiasi opzione”. “Preghiamo gli organizzatori di tornare sui loro passi, ma vogliamo anche rispetto per le istituzioni”, hanno aggiunto i due assessori. (ANSA, 23 ottobre 2013).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Editoria, il sottosegretario Moles: nessuno deve essere lasciato indietro; spero di poter fare tutto ciò che è necessario fare

Editoria, il sottosegretario Moles: nessuno deve essere lasciato indietro; spero di poter fare tutto ciò che è necessario fare

L’editoria ha perso 600 milioni di euro. Fieg: in Recovery Plan serve progetto specifico per innovazione digitale

L’editoria ha perso 600 milioni di euro. Fieg: in Recovery Plan serve progetto specifico per innovazione digitale

Audioutdoor lancia il progetto ‘Pubblicità per la città’. Ogni euro investito sui mezzi in mobilità, metà va a beneficio diretto dei cittadini

Audioutdoor lancia il progetto ‘Pubblicità per la città’. Ogni euro investito sui mezzi in mobilità, metà va a beneficio diretto dei cittadini