Panasonic lancia i robot intelligenti per aiutare il personale negli ospedali giapponesi

(TM NEWS) Il gigante giapponese dell’elettronica Panasonic ha annunciato la commercializzazione a partire da questo mese dei suoi robot Hospi, capaci di aiutare il personale degli ospedali, ad esempio trasportando i medicinali.

Questi robot si muovono autonomamente su delle rotelle nei corridoi e nelle stanze degli ospedali, previo inserimento di una scheda con il percorso. Sono anche capaci di andare a recuperare i farmaci e di portarli agli infermieri all’ora esatta in cui devono essere assunti dai malati.

“Il Giappone deve far fronte a una carenza di personale per i centri di cura e gli ospedali”, sottolinea Panasonic, che ha sviluppato questo sistema tre annni fa e l’ha testatao in un ospedale del gruppo a Osaka. “Ci siamo resi conti che questi robot hanno avuto effetti positivi notevoli negli ospedali e quindi abbiamo deciso di commercializzarli”, ha spiegato Panasonic in un comununicato. “Abbiamo concepito queste macchine con un’unica preoccupazione, la sicurezza”, hanno assicurato gli inventori, mentre gli infermieri sottolineano.

TM NEWS 25 ottobre

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Lega Serie A, la spartizione politica che quasi faceva saltare l’operazione fondi. Le manovre di Lotito e l’attesa per Dal Pino. E via Rosellini..

Lega Serie A, la spartizione politica che quasi faceva saltare l’operazione fondi. Le manovre di Lotito e l’attesa per Dal Pino. E via Rosellini..

Sostenibilità. Accordo tra Ministero dell’Ambiente e Sky Italia. Costa: partner importante per sfide cruciali. Ibarra: anno decisivo

Sostenibilità. Accordo tra Ministero dell’Ambiente e Sky Italia. Costa: partner importante per sfide cruciali. Ibarra: anno decisivo

Il 70% degli americani si informa sui social media. Facebook, YouTube e Twitter i più usati, poi Reddit, Snapchat, Linkedin, WhatsApp, Tumblr e Twitch

Il 70% degli americani si informa sui social media. Facebook, YouTube e Twitter i più usati, poi Reddit, Snapchat, Linkedin, WhatsApp, Tumblr e Twitch