Rossi (Fnsi): “Intensificare la pressione internazionale a favore della libertà di stampa in Turchia”

(ANSA) “Si riapre il confronto tra Turchia ed Unione Europea sull’adesione turca. Il ministro per gli Affari europei della Turchia lamenta la “freddezza” di alcuni Stati dell’UE definendola “irragionevole”. Anche questa discussione – che ha luogo a 90 anni dalla fondazione della Repubblica celebrati pochi giorni or sono – deve essere un’occasione per porre il problema di una piena e garantita libertà di stampa in quel Paese”. Lo dichiara il presidente della Federazione Nazionale della Stampa Italiana, Giovanni Rossi. ”Ancora tanti giornalisti sono impediti nello svolgimento della loro professione – continua Rossi -, non pochi sono in carcere con l’accusa infamante di terrorismo. Numerosi sono in attesa di processo. Non è una situazione tollerabile, rispetto alla quale si è levata, più volte, la protesta delle organizzazioni sovranazionali dei giornalisti. Occorre intensificare la pressione internazionale, specie a livello di istituzioni europee, affinché in Turchia si realizzi un regime di reale libertà dell’informazione”. (ANSA, 4 novembre 2013)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Sospeso il progetto di fusione Audiweb e Audipress; stop ad Audicomm

Sospeso il progetto di fusione Audiweb e Audipress; stop ad Audicomm

Malagò (Coni): con calcio il nostro mondo è più forte, serve totale sintonia. Mio programma per le elezioni? Lo presenterò il 13 maggio

Malagò (Coni): con calcio il nostro mondo è più forte, serve totale sintonia. Mio programma per le elezioni? Lo presenterò il 13 maggio

Annunziata: Rai è un editore, ma un editore pubblico e rappresenta lo Stato; innegabile l’incidente nel caso Fedez

Annunziata: Rai è un editore, ma un editore pubblico e rappresenta lo Stato; innegabile l’incidente nel caso Fedez