Blockbuster chiude tutti negozi in Usa, la fine di un’era

(ANSA) Blockbuster chiuderà i suoi restanti 300 negozi negli Stati Uniti, mettendo definitivamente fine all’era dell’affitto ‘fisico’ delle videocassette e dei dvd. Lo riporta la stampa americana citando Dish, che ha acquistato Blockbuster nel 2011 quando la società era in bancarotta. Dish ha chiuso gradualmente i punti vendita di Blockbuster che, nel 2004, ne operava 9.000. ”Non è una decisione facile, ma la domanda dei consumatori si sta muovendo chiaramente verso la distribuzione digitale dell’intrattenimento video” afferma l’amministratore delegato di Dish, Joseph Clayton. (ANSA, 6 novembre 2013)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ITsArt , la ‘Netflix della cultura’, sulla rampa di lancio.  Sarà una “piattaforma di distribuzione aperta”

ITsArt , la ‘Netflix della cultura’, sulla rampa di lancio. Sarà una “piattaforma di distribuzione aperta”

Su diritti tv Lega Serie A rimanda alla prossima assemblea (verranno fatte “disamine tecniche e giuridiche”)

Su diritti tv Lega Serie A rimanda alla prossima assemblea (verranno fatte “disamine tecniche e giuridiche”)

Rai, Salini fa causa a Striscia. “Diritto di satira è inviolabile, ma c’è un limite quando si appoggia su notizie non veritiere”

Rai, Salini fa causa a Striscia. “Diritto di satira è inviolabile, ma c’è un limite quando si appoggia su notizie non veritiere”