La valuta digitale piace agli Usa

(ANSA) I Bitcoin sono un’alternativa di pagamento legittima. E’ questa la conclusione delle autorita’ americane, che hanno tenuto un’audizione sulle valuta virtuale, sui suoi rischi e i suoi benefici per il sistema finanziario. Molti funzionari federali hanno messo in evidenza, di fronte al Senato, come i Bitcoin anche se terreno per il riciclaggio di denaro sono un sistema di pagamento reale, un’alternativa che, se regolamentata, puo’ essere seguita. Un’audizione che, al di la’ delle conseguenze, mostra come le autorita’ americane vogliano affrontare la crescita del Bitcoin e delle valute virtuali, riconoscendole parte del panorama finanziario. ”Ci sono ampie opportunita’ per le valute digitali di operare nell’ambito delle leggi e della regolamentazione esistente” afferma Edward Lowery, agente speciale del Secret Service con il compito di proteggere l’integrita’ del dollaro. ”La decisione di portare la valuta virtuale nel contesto normativo dovrebbe essere vista da coloro che rispettano la legge come uno sviluppo positivo per il settore. Si riconosce cosi’ l’innovazione che la valuta virtuale porta e i benefici che puo’ offrire” mette in evidenza Jennifer Shasky Calvery, del Dipartimento del Tesoro americano. ”Sono qui a testimoniare perche’ ritengo che la valuta digitale rappresenti un delle piu’ importanti innovazioni tecniche ed economiche del nostro tempo” osserva Jeremy Allaire, amministratore delegato di Circle Internet Financial, societa’ che promuove l’uso della valuta. (ANSA, 19 novembre 2013)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

TOP 100 INFORMAZIONE ONLINE di Audiweb. A novembre Corriere della Sera ancora primo davanti a Repubblica. Terzo è il Fatto Quotidiano

TOP 100 INFORMAZIONE ONLINE di Audiweb. A novembre Corriere della Sera ancora primo davanti a Repubblica. Terzo è il Fatto Quotidiano

Rivoluzione in Publicis: esce il ceo Bonori, fuori anche Cavalli e Baggi. Un triumvirato al comando

Rivoluzione in Publicis: esce il ceo Bonori, fuori anche Cavalli e Baggi. Un triumvirato al comando

L’Équipe in crisi: taglio giornalisti, chiusura magazine, France Football diventa mensile. “Puntiamo sul digitale ma ci vuole tempo”

L’Équipe in crisi: taglio giornalisti, chiusura magazine, France Football diventa mensile. “Puntiamo sul digitale ma ci vuole tempo”