Cybercrime negli Usa: si comincia da giovanissimi

(AGI) I crimini informatici e la cyberdeviance iniziano e raggiungono i picchi piu’ alti durante l’adolescenza, secondo un nuovo studio condotto dall’Universita’ di Cincinnati che ha monitorato le attivita’ online di un gruppo di 274 studenti in relazione a 25 reati specifici, come furti di password, tentativi di sfruttare illegalmente reti wireless, hackeraggio.Dai dati e’ emerso che questi tipi di crimini sono commessi per la prima volta in media intorno ai quindici anni, mentre per diventare una vera e propria competenza bisogna aspettare i 18. La ricerca, che sara’ presentata alla conferenza annuale dell’American Society of Criminology di Atlanta, ha scoperto che la forma piu’ comune di comportamento cyber-deviante consiste nel provare a indovinare le password delle reti wireless e quelle altrui.

AGI 20 novembre

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Cdp scommette sul turismo. Nasce un fondo per sostegno e rilancio del settore con investimenti fino a 2 miliardi

Cdp scommette sul turismo. Nasce un fondo per sostegno e rilancio del settore con investimenti fino a 2 miliardi

Cento milioni di persone pagheranno per le news online entro il 2030. La previsione di Kopit Levien: al New York Times un quarto del mercato

Cento milioni di persone pagheranno per le news online entro il 2030. La previsione di Kopit Levien: al New York Times un quarto del mercato

Dall’audio al video. Spotify sigla accordi per realizzare film basati sui podcast

Dall’audio al video. Spotify sigla accordi per realizzare film basati sui podcast