Il Nyt svela un documento: la Nsa voleva più poteri

(ANSA) I funzionari della Nsa l’anno scorso volevano spingere per ampliare i loro poteri. Lo rivela un documento fornito dalla talpa Datagate, Edward Snowden, e pubblicato dal New York Times. La strategia quadriennale – rileva il documento ‘Sigint Strategy 2012-2016’- puntava a ottenere “un quadro politico più adeguato” all’evoluzione delle comunicazioni. Compresa la possibilità di bypassare la cyber-sicurezza degli ‘spiati’ per avere informazioni da “chiunque, in qualsiasi tempo e ovunque”. Il documento di cinque pagine sottolinea che le leggi americane esistenti non erano sufficienti a soddisfare le esigenze della Nsa per condurre una vasta sorveglianza in ciò che viene citato come “l’età d’oro di Sigint”, dei segnali dell’intelligence. “L’interpretazione e le linee guida per l’applicazione della nostra autorità, e in alcuni casi le autorità stesse, non hanno tenuto il passo – si legge nel testo – con la complessità degli ambienti tecnologici e di destinazione o delle aspettative operative imposta dalla missione della Nsa”. Il documento é stato scritto prima dello scandalo Datagate, quando l’attività e gli obiettivi delle operazioni di sorveglianza Nsa erano ancora segreti. (ANSA, 23 novembre 2013)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci