Venerdì su Sky il confronto tra Cuperlo, Renzi e Civati

(ANSA) Appuntamento decisivo per le primarie del Pd. Venerdì 29 novembre si svolgerà il confronto diretto tra i candidati alla Segreteria del partito: Gianni Cuperlo, Matteo Renzi e Giuseppe Civati. Il dibattito si svolgerà nella nuova X Factor Arena a Milano, avrà inizio alle 21, durerà un’ora e mezza e sarà trasmesso in diretta da Sky Tg24 HD (canali 100 e 500 e in simulcast su Cielo). A moderare il confronto sarà Gianluca Semprini, giornalista di Sky. I tempo a disposizione per rispondere alle domande sarà lo stesso per ogni candidato e le domande saranno uguali per tutti; potranno anche essere sottoposti eventuali quesiti twittati dai telespettatori. Al termine i candidati avranno diritto ad un appello finale di un minuto e mezzo. A scandire i tempi sarà un orologio presente in studio e visibile a tutti. Il pubblico che potrà assistere al dibattito sarà formato da gruppi di sostenitori dei singoli candidati. Durante il programma sono previsti il ‘voting’, ovvero la possibilità per i telespettatori di esprimere la loro opinione tramite My Sky HD, AppTg24 per iPhone e iPad e altri social media o sistemi di interazione. I risultati verranno resi noti solo dopo il dibattito. Infine farà il suo debutto in diretta il ‘fact checking’: dati e fatti dichiarati dai candidati verranno sottoposti ad una verifica di veridicità nel corso del confronto. Il sistema è stato messo a punto da un gruppo di ricercatori della Facoltà di Economia dell’Università di Tor Vergata. (ANSA, 26 novembre 2013)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi