Ciocchetti, leader di Idee più Popolari, lancia il mensile Le Idee

(ASCA) ”Oggi ho lanciato un nuovo mensile digitale di approfondimento dal titolo ‘Le Idee’. Ritengo infatti che la politica ormai sia diventata uno scontro di battute in stile televisivo e che sia difficile approfondire gli argomenti che riguardano il nostro Paese. Risulta difficile spiegare idee, proposte e confrontarsi”. Lo dichiara Luciano Ciocchetti, leader di Idee piu’ Popolari, a margine della conferenza stampa di presentazione del giornale digitale ‘Le Idee’, tenutasi presso l’Hotel Visconti Palace di Roma. ”Il confronto non puo’ ridursi ad uno scontro tra berlusconismo ed antiberlusconismo. Bisogna poter parlare dei problemi del Paese, del futuro delle nuove generazioni e bisogna dimostrare memoria storica. Nel mio editoriale si guarda al futuro, mentre nell’articolo interno si ripercorrono i motivi per cui, a mio avviso, il nostro Paese negli ultimi vent’anni non e’ riuscito a trovare una nuova strada necessaria per affrontare le trasformazioni epocali che sono avvenute nel tempo, i cambiamenti della societa’ e la globalizzazione”, prosegue Ciocchetti. ”L’Italia vive una serie di problemi strutturali e spero che il giornale ‘Le Idee’ ci consenta di affrontarli e di confrontarci anche con chi la pensa diversamente da noi”, conclude Ciocchetti. (Asca, 26 novembre 2013)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il nuovo numero di ‘Prima’ è in edicola e disponibile in edizione digitale

Il nuovo numero di ‘Prima’ è in edicola e disponibile in edizione digitale

Mercato pubblicitario in forte ripresa a giugno, +34,6%; nei primi 6 mesi +25,7%. Nielsen: Crescita robusta e ormai consolidata

Mercato pubblicitario in forte ripresa a giugno, +34,6%; nei primi 6 mesi +25,7%. Nielsen: Crescita robusta e ormai consolidata

TOP EDITORI iscritti ad Audiweb per ‘Total digital audience’. A maggio il podio è ancora per Rcs, Gedi, Mediaset

TOP EDITORI iscritti ad Audiweb per ‘Total digital audience’. A maggio il podio è ancora per Rcs, Gedi, Mediaset