Dopo occhiali e orologi, ecco la parrucca ‘smart’

(ANSA) Dopo gli occhiali e l’orologio, nuovo ingresso nell’arena della tecnologia indossabile sulla quale è concentrata l’attenzione dei colossi di settore. Sony, come riportato dall’edizione online di Bbc, ha depositato domanda di brevetto per una ‘SmartWig’ o ‘parrucca intelligente”. Potrà essere indossata sui capelli naturali e sarà in grado di elaborare dati e comunicare senza fili con altri dispositivi. Potrà ad esempio misurare la pressione o fornire indicazioni ai non vedenti. La parrucca ‘smart’, si legge nella domanda di brevetto, potrebbe essere confezionata con capelli umani ma anche con lana, criniera di cavallo, piume o materiale sintetico. Nel documento, Sony spiega che interfaccia di comunicazione e sensori sono parzialmente coperti da parti della parrucca. Tra i possibili utilizzi anche funzioni utili a categorie di persone con disabilità. La ‘SmartWig’, ad esempio, potrà dare indicazioni ai non vedenti. Altri impieghi ”interessanti”, scrive Sony, possono essere di sicuro per l’industria dei videogiochi e in ogni altro settore che lavora con la realtà virtuale.(ANSA, 27 novembre 2013)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Tokyo dà il via alle Olimpiadi in era pandemia: Ora nuova vita. La cerimonia ricorda le vittime del Covid e Monaco ’72, fuori le proteste

Tokyo dà il via alle Olimpiadi in era pandemia: Ora nuova vita. La cerimonia ricorda le vittime del Covid e Monaco ’72, fuori le proteste

Intervista a Giacomo Lasorella, il presidente di Agcom spiega la ratio e il senso del riassetto organizzativo varato ieri dal Consiglio dell’Autorità

Intervista a Giacomo Lasorella, il presidente di Agcom spiega la ratio e il senso del riassetto organizzativo varato ieri dal Consiglio dell’Autorità

G20 della Cultura a Roma, Franceschini: Cultura mezzo formidabile di dialogo tra popoli

G20 della Cultura a Roma, Franceschini: Cultura mezzo formidabile di dialogo tra popoli