Il Kosovo è riconosciuto Stato indipendente da Facebook

(TMNEWS) Da quando il Kosovo si è proclamato indipendente cinque anni fa, questo status non è stato ancora riconosciuto a livello internazionale, e né le Nazioni Unite né l’Unione Europea hanno per ora consacrato la nascita di una nuova nazione. Ma una prima vittoria – non solo ‘virtuale’ – il paese balcanico l’ha ottenuta. Dopo una lunga campagna condotta da un insolito esercito di geek e di nerd, almeno su Facebook il Kosovo è stato riconosciuto. Dal mese scorso, scrive Dan Bifelsky sul New York Times, gli internauti kosovari con un account facebook possono presentarsi come cittadini kosovari e non più serbi.

È una vittoria non solo simbolica. Così la pensa ad esempio Petrit Selimi, viceministro degli esteri kosovaro e responsabile della diplomazia ‘digitale’ di Pristina. “Facebook ormai in otto anni è diventato una realtà che riguarda 1,2 miliardi di utenti, con una crescita più forte di quella dell’islam, del cristianesimo, dello stesso internet”. E d’altra parte, aggiunge Selimi, “venir riconosciuti sul campo di calcio (il Kosovo ha una nazionale riconosciuta dalla Fifa per le partite amichevoli) o online ha molta più risonanza che non avere un ufficio a Bruxelles” (TMNEWS, 13 dicembre 2013).

Petrit Selimi, viceministro degli esteri del Kosovo

Petrit Selimi, viceministro degli esteri del Kosovo
(fonte www.zhurnal-ks.com)

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

TOP 100 INFORMAZIONE ONLINE di Audiweb. A novembre Corriere della Sera ancora primo davanti a Repubblica. Terzo è il Fatto Quotidiano

TOP 100 INFORMAZIONE ONLINE di Audiweb. A novembre Corriere della Sera ancora primo davanti a Repubblica. Terzo è il Fatto Quotidiano

Rivoluzione in Publicis: esce il ceo Bonori, fuori anche Cavalli e Baggi. Un triumvirato al comando

Rivoluzione in Publicis: esce il ceo Bonori, fuori anche Cavalli e Baggi. Un triumvirato al comando

L’Équipe in crisi: taglio giornalisti, chiusura magazine, France Football diventa mensile. “Puntiamo sul digitale ma ci vuole tempo”

L’Équipe in crisi: taglio giornalisti, chiusura magazine, France Football diventa mensile. “Puntiamo sul digitale ma ci vuole tempo”