Andrea Lissoni, film and international art curator della Tate Modern

Andrea Lissoni, curatore di Pirelli HangarBicocca dal 2011, è stato nominato film and international art curator della Tate Modern di Londra. La nomina scatta da marzo 2014. Lissoni mantiene il proprio ruolo per Pirelli HangarBicocca portando avanti la programmazione artistica realizzata con l’artistic advisor Vicente Todolí e curando, in particolare, le mostre di Micol Assaël, Céline Condorelli, Joan Jonas e Philippe Parreno.

Andrea Lissoni è storico dell’arte e curatore presso l’HangarBicocca di Milano. Co-fondatore di xing e co-direttore del festival internazionale Live Arts Week-Gianni Peng, dal 2001 ha insegnato presso l’Accademia di Brera e dal 2007 insegna presso l’Università Luigi Bocconi. È curatore del magazine Cujo, collabora regolarmente con Mousse Magazine ed è co-curatore di V-Drome, programma di screening online di artisti e filmmaker. Fra 2011 e 2013 ha curato mostre personali di Susan Hiller presso la Fondazione Antonio Ratti a Como. Per Pirelli HangarBicocca ha curato le mostre di Céleste Boursier Mougenot, Yervant Gianikian e Angela Ricci Lucchi (retrospettiva), Wilfredo Prieto, Tomás Saraceno, Apichatpong Weerasethakul, Mike Kelley e Ragnar Kjartansson.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Francisco Garcia, country chief digital officer di Novartis Italia

Francisco Garcia, country chief digital officer di Novartis Italia

Devika Bulchandani, ceo di Ogilvy North America e global chairwoman of advertising

Devika Bulchandani, ceo di Ogilvy North America e global chairwoman of advertising

Annalisa Sala, global chief people officer di Gruppo Arcese

Annalisa Sala, global chief people officer di Gruppo Arcese