Kurt DelBene, ex manager Microsoft, aiuta Obama con Helthcare.gov

(TMNEWS) Nel giorno in cui ha incontrato gli esperti del settore tecnologico, il presidente americano Barack Obama ha scelto un ex manager di Microsoft per aiutare a risolvere i problemi che hanno colpito sin dal suo lancio, lo scorso primo ottobre, la piattaforma online dedicata alla riforma sanitaria ribattezzata Obamacare.

Kurt DelBene (foto m.businesstoday.in)

Kurt DelBene (foto m.businesstoday.in)

Kurt DelBene succede a Jeff Zients diventando il nuovo responsabile del sito internet Healthcare.gov, pensato per permettere agli americani di trovare un’assicurazione medica conveniente.

DelBene, la cui moglie è un membro democratico del Congresso, ha lasciato il gruppo informatico la scorsa estate dopo una riorganizzazione aziendale. Si occupava della divisione Microsoft Office, il pacchetto di software per l’ufficio.

Il segretario alla Salute, Kathleen Sebelius, ha spiegato che DelBene “garantirà conoscenze manageriali, supervisione e consigli cruciali”.

Zients, chiamato in ottobre a rimettere in sesto il sito dell’Obamacare, si prepara a diventare direttore del National Economic Council della Casa Bianca a partire dall’anno prossimo. (TMNEWS, 18 dicembre 2013)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Superlega. Ceferin (Uefa): il calcio non è proprietà di nessuno, appartiene a tutti e ha bisogno di squadre come l’Atalanta

Superlega. Ceferin (Uefa): il calcio non è proprietà di nessuno, appartiene a tutti e ha bisogno di squadre come l’Atalanta

Laghrari, segretario generale nuova Superlega: pronti a partire in 5 mesi con un campionato che faccia sognare; disponibili a dialogo con Uefa

Laghrari, segretario generale nuova Superlega: pronti a partire in 5 mesi con un campionato che faccia sognare; disponibili a dialogo con Uefa

Cinema. Anac sui nuovi vertici di Cinecittà che gestiranno 300 milioni del Recovery: investire in progettazione di film e formazione

Cinema. Anac sui nuovi vertici di Cinecittà che gestiranno 300 milioni del Recovery: investire in progettazione di film e formazione