In arrivo l’esame di ideologia per i giornalisti cinesi

(AGI) Dall’anno prossimo i giornalisti cinesi dovranno affrontare un esame di ideologia per vedersi rinnovare la tessera stampa. Il libro di testo su cui potranno prepararsi, scrivono i media cinesi, e’ un tomo di 700 pagine in vendita nelle librerie, che contiene le regole da conoscere per essere un perfetto giornalista nell’ex Celeste Impero, come il divieto di pubblicare articoli critici verso la linea generale del Partito Comunista Cinese. Nel manuale viene poi sottolineato il rapporto tra potere politico e media statali, con il primo a controllare i secondi. La General Administration of Press and Publication, authority dei media nazionali, ha commentato il nuovo esame come un test per “aumentare il livello di qualita’ dei giornalisti” cinesi. Prima di potersi presentare di fronte alla commissione esaminatrice, i giornalisti dovranno seguire un corso di almeno 18 ore di aggiornamento su alcuni temi specifici, come i valori marxisti delle notizie e il socialismo con caratteristiche cinesi. Anche l’etica giornalistica inserita in questa nuova scala di valori sara’ materia di interrogazione. Chi non superera’ la prova dovra’ ricominciare daccapo, ripartendo dai corsi di aggiornamento. Nessun dettaglio viene fornito sulle conseguenze per chi si rifiutera’ di farlo. (AGI, 19 dicembre 2013)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

#TOKYO2020, i migliori video di Eurosport – 5 agosto

#TOKYO2020, i migliori video di Eurosport – 5 agosto

CDP Equity finalizza gli accordi per acquisire la maggioranza di Open Fiber. Macquarie rileva il 40% per 2,12 miliardi

CDP Equity finalizza gli accordi per acquisire la maggioranza di Open Fiber. Macquarie rileva il 40% per 2,12 miliardi

Il Cdr di Repubblica si dimette contro il piano di prepensionamenti di Gedi 

Il Cdr di Repubblica si dimette contro il piano di prepensionamenti di Gedi