L’Ue respinge le nuove proposte di Google sulle ricerche web

(TMNews) La Commissione europea ha rigettato come “inaccettabili” le nuove proposte di soluzione bonaria avanzate da Google, in merito ai vari rilievi dell’Antitrust sulle ricerche internet.

Le proposte di Mountain View “non eliminano le nostre preoccupazioni sulla concorrenza, e in particolare il modo con cui Google elenca verticalmente i risultati su prodotti, ristoranti eccettera”, ha affermato il commissario Joaquin Almunia durante una intervista ad una radio spagnola.

Joaquin Almunia, membro della Commissione dell’Ue (foto Olycom)

Si tratta della seconda volte che la Commissione respinge le proposte di soluzione avanzate dalla società. “Resta poco tempo e la palla è ancora nel campo di Google”, ha aggiunto, segnalando così che Bruxelles si attende nuove mosse dal gigante internet.
“Ma tra poco giungerà il momento in cui bisognerà prendere decisioni”.

Il tutto dopo che le trattative tra la società e la commissione europea sono già durate più di quanto avvenga di consueto, ben 18 mesi e coinvolgendo oltre allo stesso Almunia anche l’amministratore delegato di Google Eric Schmidt. (TMNews, 20 dicembre 2013)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Editoria: Franceschini: continuare a investire per avvicinare alla lettura; alla fine della pandemia avremo una stagione diversa e anche migliore

Editoria: Franceschini: continuare a investire per avvicinare alla lettura; alla fine della pandemia avremo una stagione diversa e anche migliore

Papa ai giovani: diffondete via social la parola di Dio e coinvolgete sul web i coetanei nella cura del Pianeta

Papa ai giovani: diffondete via social la parola di Dio e coinvolgete sul web i coetanei nella cura del Pianeta

Il Salone del Mobile di Milano si farà a settembre. Fondazione Fiera: segnale di ottimismo, settore vuole ripartire completamente

Il Salone del Mobile di Milano si farà a settembre. Fondazione Fiera: segnale di ottimismo, settore vuole ripartire completamente