Acquistata ‘La provincia di Varese’. Il gruppo Sesaab (Diocesi di Bergamo) vende a un imprenditore varesino

(Agi) La testata del quotidiano “La provincia di Varese” e’ stata acquisita dall’imprenditore varesino Michele Lo Nero, dal gruppo editoriale Sesaab, di proprieta’ della Diocesi di Bergamo. Il quotidiano avrebbe dovuto chiudere oggi e i cinque giornalisti dipendenti dal 2014 sarebbero dovuti essere riassorbiti nelle altre testate del gruppo. Con l’arrivo del nuovo editore il giornale, con direttore Federico Del Piano, rimarra’ in edicola con la stessa grafica e formato. Oggi sarebbe dovuto uscire l’ultimo numero ma la comparsa di un nuovo editore ha cambiato le carte in tavola. “Il nuovo editore mi ha affidato l’incarico di dirigere il giornale. Richiesta accolta con entusiasmo, soprattutto perche’ ad accompagnarmi in questa avventura ci saranno i colleghi di sempre: Sara Bartolini, Andrea Confalonieri, Bruno Melazzini e Simona Carnaghi. Credono come me e piu’ di me in quello che e’ stato fatto e in quello che faremo”, scrive delpiano sottolineando che per i lettori nulla cambiera’: il quotidiano nella sua veste grafica e nel suo numero di pagine sara’ lo stesso di sempre. Identico anche il modo di raccontare cio’ che ci circonda, “con lo spirito libero che ci ha accompagnato dal primo giorno”, commenta il direttore.

24 dicembre 2013

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Accordo tra Promopress (Fieg) e Data Stampa per la remunerazione degli articoli di giornali nelle rassegne stampa. Coperto il 90% del mercato

Accordo tra Promopress (Fieg) e Data Stampa per la remunerazione degli articoli di giornali nelle rassegne stampa. Coperto il 90% del mercato

Google apre a Dublino centro Ue contro contenuti illegali online. Obiettivo: offrire alle autorità più trasparenza sull’attività di moderazione

Google apre a Dublino centro Ue contro contenuti illegali online. Obiettivo: offrire alle autorità più trasparenza sull’attività di moderazione

Termini per il “ricongiungimento” riaperti e partecipazione allargata ai corsi in streaming. Sono i nuovi provvedimenti del Cnog

Termini per il “ricongiungimento” riaperti e partecipazione allargata ai corsi in streaming. Sono i nuovi provvedimenti del Cnog