Bufera su Disney per un tweet anti-Israele del 'Paperino arabo'

Condividi

(ANSA) Un messaggio tweet pubblicato mesi fa dalla ‘voce’ in arabo di Paperino, quella dell’attore egiziano Wael Mansour, ha sollevato un’ondata di proteste verso la Disney che ora ha troncato con l’attore i rapporti avviati nel 2006. Lo riferisce la agenzia di stampa di Gaza, al-Ray. Lo scorso agosto, precisa al-Ray, il Paperino arabo si sfogo’ su Twitter. Nel messaggio, Mansour si augurava che Israele fosse ”smantellato” e aggiungeva di nutrire odio ”verso il sionismo… per ogni bambino che essi uccidono, per ogni lembo di terra che occupano”. Le sue parole sono state notate negli Stati Uniti e la Disney si e’ vista costretta a prendere provvedimenti. La settimana scorsa, sempre su Twitter, Mansour ha aggiornato che non potra’ piu’ doppiare Paperino in arabo ”per via di un messaggio anti-sionista, di cui vado fiero”. L’attore ha poi precisato di essere ostile a Israele, ma non agli ebrei. Da parte sua la Disney ha riferito che Mansour non era un suo dipendente, ma era stato ingaggiato da una agenzia specializzata. (ANSA, 14 febbraio 2014)