Telefonica: non vogliamo restare in Telecom Italia dopo l’acquisto di Gvt

(AGI/REUTERS) “Dopo l’operazione Gvt, il messaggio e’ chiaro: non vogliamo restare in Telecom Italia”, ha affermato Alierta a margine di una conferenza a Santander. L’accordo di cessione di Gvt prevede che Telefonica (la quale ha dovuto spuntarla sull’offerta concorrente lanciata proprio da Telecom Italia) possa girare a Vivendi la sua partecipazione in Telecom come parte del pagamento. I francesi, interessati a crescere nel capitale dell’operatore italiano, appaiono, a quanto riferiscono fonti ben informate, orientati a cogliere l’occasione, che consentirebbe loro di mettere le mani sul 5,7% di Telecom o sull’8,3% dei diritti di voto (quota che comprende anche il convertendo). (AGI)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci