In Cina otto giornalisti di un sito web di economia in carcere per estorsione. Minacciavano di diffondere notizie dannose per le aziende

(ANSA) Otto dirigenti del popolare sito web cinese di economia “21st Century” sono stati arrestati perché sospettati di estorsione. Lo riferisce l’agenzia Nuova Cina. Secondo gli investigatori gli arrestati ricattavano le imprese chiedendo pubblicità e contanti in cambio di articoli positivi. In caso di rifiuto, minacciavano di diffondere notizie dannose per le aziende. L’agenzia afferma che il capo redattore della rivista online e sette dei suoi collaboratori erano in combutta con due note società di pubbliche relazioni che, secondo il South China Morning Post di Hong Kong, sarebbero la Roya Investment Service di Shanghai e la Nukirin di Shenzhen. In Cina è in pieno svolgimento la campagna di moralizzazione della vita pubblica lanciata quasi due anni fa dal presidente Xi Jinping. A farne le spese sono stati finora dirigenti del Partito Comunista, come l’ex-capo dei servizi di sicurezza Zhou Yongkang, e dirigenti delle grandi imprese statali. Nella rete è caduto anche un noto “volto” della televisione di Stato, Rui Chenggang, finito in prigione in agosto insieme ad uno dei dirigenti della China Central Television o Cctv. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Le famiglie italiane e la loro ‘nuova normalità digitale’ nel rapporto Auditel/Censis sul lockdown

Le famiglie italiane e la loro ‘nuova normalità digitale’ nel rapporto Auditel/Censis sul lockdown

Rai, per il sottosegretario Martella serve cambiare governance e sistema

Rai, per il sottosegretario Martella serve cambiare governance e sistema

Mia, boom di presenze: 8mila visite on site e online, tantissimi gli stranieri da 50 Paesi

Mia, boom di presenze: 8mila visite on site e online, tantissimi gli stranieri da 50 Paesi