“Vendere RaiWay è un errore grave” così l’Usigrai sulla decisione del cda

(AGI) Vendere una quota minoritaria di RaiWay, come ha deciso oggi il Cda Rai a maggioranza (c’erano assenze e anche non partecipanti al voto sul tema), “e’ un errore grave”. Lo sostiene l’Usigrai, ricordando di aver sostenuto da subito che “vendere quote di un asset fondamentale senza una strategia vuol dire semplicemente indebolire il servizio pubblico”.

E “incomprensibile ancor di piu'” viene poi definita la decisione di vendere quote per una cifra “ben superiore ai 150 milioni richiesti dal governo. Il direttore generale chiarisca subito come intende utilizzare i ricavi aggiuntivi”. L’Usigrai ha quindi richiesto un incontro urgente allo stesso Gubitosi, ribadendo l’esigenza di “trasparenza prima di tutto” e annunciando “assumeremo le nostre decisioni su come difendere un patrimonio aziendale, senza escludere un impegno diretto dei lavoratori e le azioni consentite dalla legge per fermare la vendita”. (Agi, 4 settembre 2014)

Vittorio di Trapani, segretario Usigrai

Vittorio di Trapani, segretario Usigrai

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi