Facebook: al via il privacy check-up, più controllo dei post per tutti gli iscritti collegati da pc

(ANSA) Un aggiornamento dello strumento di “Controllo della Privacy” per tutti i suoi iscritti che si collegano al Facebook dal Pc. E’ la novità messa in campo dal social network che già qualche mese fa aveva iniziato un test sulle modifiche alle impostazioni degli 1,3 miliardi di utenti. Il nuovo strumento di Controllo della Privacy permette di verificare il pubblico a cui sono indirizzati i contenuti che si postano, le app che si stanno usando ma anche di gestire le impostazioni di privacy per alcune informazioni chiave presenti sul proprio profilo. “Questo aggiornamento conferma il nostro impegno nell’offrire alle persone strumenti per un maggiore controllo sui propri contenuti e sulle modalità di condivisione, per garantire un utilizzo sempre più sicuro del social network”, spiega l’azienda che “terrà conto del riscontro che le persone daranno sul nuovo strumento, con l’obiettivo di migliorarlo nel corso del tempo”. Tra le persone che hanno già utilizzato questo strumento, tre su quattro – spiega il social network – hanno completato tutti e tre i passaggi previsti, inclusi il cambio di pubblico dei propri post, l’aggiornamento delle informazioni di contatto e delle informazioni all’ interno del proprio profilo e la rimozione delle vecchie app. E’ possibile accedere a queste opzioni attraverso i Collegamenti Rapidi alla Privacy, posizionati in alto a destra del Diario Facebook.(ANSA).

Mark Zuckerberg (foto Theluxechronicles)

Mark Zuckerberg (foto Theluxechronicles)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Elia Mariani nominato chief consumer officer di Sky Italia

Elia Mariani nominato chief consumer officer di Sky Italia

Fabio Caporizzi in Conad? Gira forte la voce in Burson

Fabio Caporizzi in Conad? Gira forte la voce in Burson

Per la prima volta il Time cambia testata e diventa ‘Vote’ in occasione delle elezioni Usa 2020

Per la prima volta il Time cambia testata e diventa ‘Vote’ in occasione delle elezioni Usa 2020