Rizzoli annuncia la nuova sede del ‘Rizzoli Bookstore’ di New York

(ASCA)  Rizzoli International Publications annuncia la nuova location del Rizzoli Bookstore al 1133 Broadway, nel quartiere NoMad di New York City. L’apertura e’ prevista per la primavera 2015, a soli tre isolati a nord del vivace centro culturale di Madison Square Park. Rizzoli Bookstore auspica di entrare in questo contesto sociale che ospita importanti catene, ristoranti e alberghi. Il contratto e’ stato firmato con Kew Management Corp.

per uno spazio di vendita di 5.000 piedi quadrati (465 metri quadrati) sul livello stradale, tra la 26a Strada e Broadway nel Beaux-Arts Saint James, in un edificio architettonicamente significativo in pietra, mattoni, terracotta e la cui costruzione risale al 1896. Il nuovo spazio occupa circa 9 metri sulla facciata di Broadway, per circa 5,5 metri di altezza, che danno al design della nuova libreria la possibilita’ di trasmettere il sapore antico della location sulla 57a Strada, arricchito con le innovazioni contemporanee che riflettono i bisogni e i desideri dei clienti di oggi.

Kew Management, azienda a gestione familiare, ha edifici esclusivi nel suo portfolio da oltre 60 anni, ed è stata determinante per la riqualificazione dell’area NoMad facendola diventare una zona di centri commerciali, residenziale e di intrattenimento. Spira Leslie Lopez, proprietaria di terza generazione e amministratore delegato di Kew Management, vede l’alleanza con Rizzoli come un grande passo avanti verso la rivitalizzazione in corso della zona: “Abbiamo avuto molte occasioni per riempire il nostro spazio di vendita al dettaglio, ma eravamo alla ricerca di un inquilino che riflettesse i valori di cura, attenzione, curiosità e creatività del quartiere e il patrimonio della Gilded Age Area. Essere riusciti a portare Rizzoli in questa zona ha superato le nostre migliori aspettative”.

A proposito del perché Rizzoli stia aprendo un nuovo negozio “fisico” quando gli altri hanno chiuso, lo spiega l’amministratore delegato di Rcs Libri, Laura Donnini: “Mentre e-book ed e-commerce stanno senza dubbio contribuendo ad una profonda evoluzione del mercato retail, il desiderio sofisticato del consumatore per un contatto personalizzato e tangibile ha creato un rinnovato e interessante mercato per un’esperienza in libreria che sia elegante, intelligente, curata, e orientata al servizio al cliente.”

Per voler identificare ulteriormente il cliente del Rizzoli Bookstore, Laura Donnini, ha aggiunto: “Per cinquanta e più anni la libreria Rizzoli di New York City ha attirato consumatori eruditi ed esigenti con volumi splendidamente realizzati che coprivano arte, design, interni, moda, così come letteratura, e importanti libri non-fiction. Sulla base dei risultati di un’ampia ricerca di mercato condotta prima della riapertura del bookstore, ci aspettiamo che questo cliente – cittadino di New York o turista americano e internazionale che sia – possa abbracciare la versione del 21esimo secolo del suo bookstore preferito”. (Asca, 8 settembre 2014)

New Rizzoli Bookstore NYC

New Rizzoli Bookstore NYC mappa

New Rizzoli Bookstore NYC

New Rizzoli Bookstore NYC

New Rizzoli Bookstore NYC

New Rizzoli Bookstore NYC

New Rizzoli Bookstore NYC

New Rizzoli Bookstore NYC

Laura Donnini

Laura Donnini, ad Rcs Libri

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Carlo Verdelli torna al Corriere della Sera come editorialista

Carlo Verdelli torna al Corriere della Sera come editorialista

Lodo Via Solferino, la Camera arbitrale ha deciso: valida la vendita, ma è possibile un risarcimento per Rcs

Lodo Via Solferino, la Camera arbitrale ha deciso: valida la vendita, ma è possibile un risarcimento per Rcs

Cinema e tv: accordo imprese-sindacati sul protocollo per la ripresa delle produzioni

Cinema e tv: accordo imprese-sindacati sul protocollo per la ripresa delle produzioni