4W Marketplace punta sul mobile advertising e sigla un contratto triennale con gli editori del consorzio Ppn

4w MarketPlace, l’advertising network che gestisce gli spazi pubblicitari contestuali a performance nei siti dei principali editori italiani, allarga il suo raggio d’azione lanciando una nuova offerta dedicata al mondo del mobile advertising.
In particolare la società – fondata e guidata da Gabriele Ronchini nell’ambito dell’incubatore di startup Digital Magics – ha firmato un accordo triennale per la raccolta della pubblicità mobile su smartphone con il Premium Publisher Network (Ppn), il consorzio costituito nel 2009 dal Gruppo Editoriale l’Espresso e da Rcs MediaGroup, a cui si sono aggiunti poi gli altri principali editori italiani di giornali, raggiungendo una copertura pari al 97% dell’intera audience di news italiana. Allo stesso tempo 4w Marketplace ha rinnovato fino al 2017 il contratto esclusivo con Ppn – presieduto dallo scorso luglio da Claudio Giua – per la gestione degli spazi contextual sui siti web del consorzio, con cui la società collabora fin dalla sua nascita.

Gabriele Ronchini, fondatore e ceo di 4w MarketPlace

Sul mobile si sta concentrando l’attenzione di investitori pubblicitari ed editori, in quanto è il settore a più rapida crescita del mercato, grazie soprattutto alle ottime performance in termini di efficienza. “L’analisi dei risultati delle campagne”, afferma Ronchini”, dimostra che lo smartphone ottiene un click trough fino a cinque volte maggiore rispetto al pc. Sul network 4W Mobile oggi l’investitore pubblicitario può pianificare le proprie campagne sui più importanti siti mobili e app degli editori italiani, raggiungendo tramite le testate del consorzio Ppn (il Corriere della Sera, la Repubblica, la Gazzetta dello Sport, l’Ansa, eccetera) circa 850 milioni di impression mensili e 11 milioni di utenti unici”.
4w MarketPlace ha uno staff di una trentina di persone nelle sedi di Milano e Roma e nel centro di sviluppo di Fisciano, realizzato in collaborazione con l’università di Salerno, grazie all’investimento di 2 milioni di euro concesso nel 2012 da Principia Sgr per potenziare lo sviluppo tecnologico.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

TOP 15 e TREND della diffusione dei quotidiani (carta e digitale) a giugno. Calo generale, tiene il Sole, bene Il Giornale, boom del Fatto

TOP 15 e TREND della diffusione dei quotidiani (carta e digitale) a giugno. Calo generale, tiene il Sole, bene Il Giornale, boom del Fatto

Rete Unica, Enel e Oper Fiber contro Tim. Starace e Bassanini escono allo scoperto sulla proposta di Gubitosi appoggiata dal governo

Rete Unica, Enel e Oper Fiber contro Tim. Starace e Bassanini escono allo scoperto sulla proposta di Gubitosi appoggiata dal governo

‘Sos per il live’, l’appello di centinaia di artisti per la ripartenza degli spettacoli dal vivo

‘Sos per il live’, l’appello di centinaia di artisti per la ripartenza degli spettacoli dal vivo