Simona Ventura: sono tornata la tigre di un volta. Ho ancora tanto da dare alla tv generalista

Condividi

(AGI)  Simona Ventura si sente tornata “la tigre di una volta”, sicura di avere ancora “tanto da dare alla tv generalista” e pronta a mettersi alla guida di una finale di Miss Italia che vive un po’ come “una finale di Champions League”. Con l’obiettivo del 10% di share fissato da tempo dall’editore, Urbano Cairo, per questo appuntamento, La7 tornera’ a ospitare il celebre concorso di bellezza, arrivato alla sua 75ma edizione: due seconde serate dedicate alle selezioni (giovedi’ e venerdi’ alle 23) e la serata conclusiva, in programma domenica e condotta, appunto, da Simona Ventura. Tra le novita’ di quest’anno, nel percorso che portera’ all’incoronazione della miss e’ stato introdotto un voto disgiunto, maschile e femminile, che renda conto dei diversi criteri di bellezza che hanno uomini e donne.
Tra le parole chiave dell’edizione che si concludera’ domenica, in questo che e’ stato l’anno di Miss Italia 2.0, c’e’ la “modernita’”, seppur nel rispetto di quell’istituzione che e’ il concorso nella sua storia ultra decennale. Patrizia Mirigliani, organizzatrice e anima di Miss Italia, ha rivendicato anche la capacita’ del format di adeguarsi ai tempi, ricordando le aperture recenti alle ragazze nate in Italia sebbene non ancora cittadine e alle trentenni, e confermando la possibilita’ che si possa in futuro accogliere le transessuali in concorso. “La regola – ha ricordato – prevede che la miss sia donna dalla nascita. E’ una regola che e’ stata fatta tanti anni fa e certo la societa’ e’ cambiata, quindi potremmo in futuro cambiare anche questa regola”. “Sara’ una Miss smart, sveglia e curiosa della conoscenza – ha promesso Simona Ventura -. L’edizione dell’anno scorso ha aperto la strada a questa, ho percepito che si poteva fare una trasmissione al passo con i tempi. Le 24 ragazze finaliste faranno parte dello spettacolo, mi devono seguire e aiutare”. Insieme alla bellezza, le candidate porteranno con se’ le proprie storie: “C’e’ una vittima di violenze – ha raccontato Ventura -, consapevole della propria forza e dotata di un’eleganza innata; ma anche una ragazza con un fidanzato islamico, che non si sa ancora se verra’ ma ha dato l’ok perche’ lei partecipasse”. (Agi, 9 settembre 2014)

Simona Ventura
Simona Ventura