Luigi Gubitosi, direttore generale Rai, annuncia il nuovo progetto di alfabetizzazione digitale

(ASCA) Torna il maestro Manzi ma in versione 2.0. La Rai sta per lanciare un nuovo progetto dedicato infatti all’alfabetizzazione digitale 24 ore su 24. Lo ha annunciato il direttore generale, Luigi Gubitosi, intervenuto a un convegno alla Luiss sul tema del digitale e dei mutamenti che ha avuto per la televisione. “La tv – ha spiegato Gubitosi- e’ uno strumento di alfabetizzazione digitale. Tuttavia non e’ immaginabile di fare trasmissioni esclusivamente dedicate a questo tipo di messaggi. Vanno inseriti a pioggia”, all’interno dei vari programmi. Il progetto si svolgera’ in tre fasi: la digitalizzazione del patrimonio delle teche Rai, l’utilizzo responsabile del web e la divulgazione h 24 delle azioni e della strategia dell’agenda digitale italiana. Secondo Gubitosi si andra’ sempre di piu’ “verso una televisione in cui ognuno si fa la tv che vuole, da solo, e questa e’ una minaccia per la pay tv perche’ i canali cui accedere sono molteplici”. E questo e’ gia’ evidente da qualche anno dato che “internet e’ l’unico media in controtendenza. Un fatto strutturale, al di la’ del calo della pubblicita’ dovuto alla crisi”. (ASCA 10 settembre 2014)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi