Carlo Conti: il prossimo Festival di Sanremo segnerà un ritorno alla tradizione, Suor Cristina non ci sarà

(ITALPRESS)  Il programma e’ ancora in fase di costruzione ma, ad una prima impressione, il prossimo Festival di Sanremo segnera’ un po’ un ritorno alla tradizione. Cantanti divisi tra Big e Giovani, un brano a testa, presenza femminile sul palco e interventi dei comici: “Tra poco cominceranno ad arrivare ufficialmente le canzoni, poi inizieremo a costruire lo spettacolo televisivo” ha raccontato Carlo Conti questa mattina, a margine della presentazione alla stampa di ‘Tale e Quale show’ (da venerdi’ 12 settembre, in prima serata, su Raiuno), spiegando che gli piacerebbe “mischiare le canzoni con qualche bella risata perche’ i comici sono fondamentali”. Il pensiero corre subito agli amici Leonardo Pieraccioni e Giorgio Panariello: “Ancora loro? Basta, non se ne puo’ piu’! Pero’ come faccio a fare a meno di loro due?” scherza il conduttore che, a proposito dei criteri che guideranno la selezione delle canzoni, assicura: “Non ho preclusioni. Anzi, vorrei che la musica italiana fosse rappresentata in tutte le sue sfaccettature”.
Sicuramente non ci sara’ suor Cristina: “L’ho letto sui giornali ma vi assicuro che tutti i nomi circolati finora non sono veri”. Conti spiega di non essere particolarmente agitato al pensiero del Festival: “L’ansia di salire sul palco dell’Ariston non ce l’ho perche’ ci ho gia’ fatto tante cose e lo conosco bene. Il lavoro? E’ impegnativo ma, rispetto agli altri anni, avro’ in meno il pensiero de ‘L’eredita” che, tra quelli che faccio, e’ il programma che impegna di piu’ anche fisicamente perche’ e’ quotidiano e perche’ si distribuiscono soldi, quindi bisogna stare attentissimi”. Del programma lui manterra’ la conduzione fino al 31 ottobre, poi il timone passera’ di nuovo a Fabrizio Frizzi che lo condurra’ almeno fin dopo Sanremo: “Ormai e’ una conduzione in tandem. Vediamo quando tornero’ perche’ dovrei fare qualcos’altro anche in primavera”. Conti conclude affermando che “Sanremo e’ un fantastico carrozzone ma alla mia eta’ non devo dimostrare nulla ma solo fare uno spettacolo godibile dal punto di vista televisivo e della musica”. E, comunque, “due giorni prima dell’inizio del Festival festeggeremo il primo compleanno di mio figlio Matteo. Sara’ questa l’emozione piu’ grande”. (Italpress, 10 settembre 2014)

Carlo Conti (foto-Olycom)

Carlo Conti (foto-Olycom)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi