- Prima Comunicazione - https://www.primaonline.it -

“Serve maggior cooperazione per sfruttare al meglio le reti internet in mobilità”: così Ibarra, ad Wind

(ASCA)  Per sfruttare al meglio le reti gia’ esistenti per Internet in mobilita’ occorre metterle in rete. Creare le sinergie giuste perche’ il loro uso sia piu’ efficiente e meno parcellizzato. Lo ha sottolineato l’amministratore delegato di Wind, Maximo Ibarra, intervenuto a un convegno della Luiss sul tema del digitale.

“In questo momento molti paesi – ha detto – stanno gia’ mettendo in piedi la collaborazione, la cooperazione tra tutti gli operatori che gestiscono le reti perche’ se prendete il consumo di un cliente che nel 2012 che usava internet in moblita’ era di circa 500 mega, oggi e’ di un Giga e mezzo domani sara’ tre giga”. Secondo Ibarra “nel momento in cui ci troviamo di fronte a una situazione in cui abbiamo limiti geografici e logistici per fare delle cose e’ importante che ci siano fortissime collaborazini, che non significa minori investimenti ma aumentare gli investimenti e conestualmente renderli molto piu’ sinergici nel momento in cui le reti si mettono insieme”. Per Ibarra serve “una integrazione orizzontale tra i vari network cosicche’ una Vodafone, una Tim, una Wind un 3 anzichee’ avere 15mila antenne sul territorio magari ne abbiamo un po’ di meno e magari riusciamo a fare un utilizzo molto piu’ efficiente. In effetti questa condivisione credo sia un ulteriore acceleratore nelle mani degli operatori per far si’ che queste infrastrutture stiano in piedi nel modo giusto, nel momento giusto”. (Asca, 10 settembre 2014)

Maximo Ibarra, ad Wind [1]

Maximo Ibarra, ad Wind