Sky diventa il regno dei talent con oltre 300 ore di diretta per la prossima stagione e annuncia Sky Online per i non abbonati

(ITALPRESS)  Talent show, prime tv, volti noti ed esclusive. Sono solo alcune delle novita’ della stagione televisiva che sta per aprirsi su Sky. Sempre ricca l’offerta dei 12 canali cinema, con 2.000 titoli e 300 prime tv, mentre sara’ molto piu’ ricca che in passato l’offerta di talent show, con piu’ di 300 ore di diretta. Molti anche i volti noti che nella prossima stagione passeranno al canale satellitare, come Claudio Bisio, Luciana Litizzetto, Vanessa Incontrada, Carlo Lucarelli e Victoria Cabello.

Infine, l’ultima novita’ Sky riguarda la tecnologia, con il lancio di Sky Online, il servizio che permette anche ai non abbonati di vedere in streaming una selezione della ricca offerta di Sky. Tutte le novita’ della prossima stagione del canale satellitare sono state presentate oggi a Milano in un evento dedicato alla stampa che ha preceduto quello riservato agli investitori pubblicitari. La grande novita’ dell’intrattenimento sara’ l’esclusiva su Sky Uno Hd di Italia’s Got Talent, condotto da Vanessa Incontrada, con una giuria composta da Claudio Bisio, Luciana Litizzetto, Frank Matano e Nina Zilli. Con questo talent show, che si aggiunge tra gli altri a X Factor (quest’anno in giuria con Morgan e Mika anche Victoria Cabello e Fedez) e Master Chef, Sky coprira’ 40 settimane live su 52 di talent show in diretta. Grande storie indimenticabili invece su Sky Atlantic Hd, dove verranno trasmesse una serie di fiction di successo come “Boardwalk Empire”. (Italpress, 10 settembre 2014)

Andrea Zappia, amministratore delegato di Sky Italia

Andrea Zappia, amministratore delegato di Sky Italia

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi