Tagli drastici a Libération. Annunciati 93 esuberi allo storico quotidiano della sinistra francese

Condividi

(ANSA)  La direzione di Libération, storico quotidiano della sinistra francese, ha annunciato l’intenzione di sopprimere 93 posti di lavoro, tra contratti a tempo determinato e indeterminato, su un totale di 250 persone di cui 180 giornalisti.L’obiettivo di questi tagli massicci è una redazione unificata tra carta stampata e on-line di 130 giornalisti. “La crisi della stampa, che colpisce duramente i quotidiani, ci obbliga ad adattare il nostro organico, prevedendo la soppressione di 93 posti, come fanno molti giornali in Francia e nel mondo”, ha spiegato il direttore di Libération, Laurent Joffrin. (ANSA).

Laurent Joffrin (foto lexpress)
Laurent Joffrin (foto lexpress)