Maurizio Spagnulo entra nella squadra del centro media Maxus. Lascia la guida del mktg Fiat Automobiles

Maurizio Spagnulo, dopo una lunga esperienza professionale maturata all’interno di Fiat Group Automobiles, che lo ha visto responsabile Marketing Communication per i diversi Brand del gruppo, ultimo nel tempo Alfa Romeo, entra a far parte della squadra di Maxus EMEA.

“In virtù dell’esperienza maturata nel primo gruppo industriale italiano che ora è un importante player globale, Maurizio lavorerà con me e con il mio team per supportare lo sviluppo del nostro Network nella Region Europe, Middle East and Africa” afferma Federico de Nardis, CEO Maxus EMEA.
“Nonostante la crisi Maxus continua a crescere in modo consistente e regolare e abbiamo la necessità di sviluppare nuovi mercati, inserire nuove competenze ed esperienze per arricchire la nostra squadra e continuare ad innovare il servizio che offriamo ai nostri Clienti”

Maurizio Spagnulo

Maurizio Spagnulo

Maurizio Spagnulo vanta una solida competenza nelle diverse aree della Brand Communication, maturate nelle precedenti esperienze professionali prima in Lancia, poi in Fiat e più  recentemente in Alfa Romeo, ma anche in qualità di responsabile delle practice Media e Digital del Gruppo.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Europei di calcio. Arriva il gatto Achille, oracolo felino (sordo) che indovina le squadre vincenti

Europei di calcio. Arriva il gatto Achille, oracolo felino (sordo) che indovina le squadre vincenti

TOP SQUADRE DI CALCIO SOCIAL, best post e paid post di maggio. Nel mese dello scudetto nerazzurro, Juve raddoppia e celebra Buffon

TOP SQUADRE DI CALCIO SOCIAL, best post e paid post di maggio. Nel mese dello scudetto nerazzurro, Juve raddoppia e celebra Buffon

GEDI acquista il controllo del portale AutoXY; quote restanti in continuità manageriale: 20% al ceo Cito, 2% al cto Serafino

GEDI acquista il controllo del portale AutoXY; quote restanti in continuità manageriale: 20% al ceo Cito, 2% al cto Serafino