Digital Magics ha partecipato all’aumento di capitale della startup ‘Prestiamoci’

Digital Magics, incubatore di startup quotato sul mercato, e importanti investitori italiani e internazionali hanno sottoscritto un aumento di capitale di 450.000 Euro in Prestiamoci, l’unica startup italiana autorizzata come finanziaria da Banca d’Italia per la gestione di una piattaforma di social lending (prestiti personali da privati a privati su internet).

Si legge nel comunicato stampa diffuso da Digital Magics che la socetà ha partecipato a questa operazione investendo 107.000 Euro, continuando a sostenere la startup innovativa insieme ai membri del consiglio di amministrazione di Prestiamoci e agli altri investitori: fra cui operatori privati e istituzionali europei e americani, esperti nel settore del P2P lending, e membri del Digital Magics Angel Network, che avevano partecipato al precedente aumento di capitale a ottobre 2013 (vedi Comunicato Stampa). Il Digital Magics Angel Network è la rete di oltre 100 soggetti privati, istituzionali, industriali, finanziari, che operano con Digital Magics nella selezione, mentorship e investimento in startup digitali, che propongono contenuti e servizi ad alto valore tecnologico. Dopo una fase di rilancio e riorganizzazione che si è conclusa negli scorsi mesi, con questa operazione Prestiamoci punterà sulla crescita e sullo sviluppo del business disruptive e innovativo. Il team della startup dei prestiti fra privati è già al lavoro per realizzare piani di comunicazione e azioni di marketing strategico, per consolidare la brand awareness e per
incrementare il numero degli utenti che vogliono ottenere un prestito (richiedenti) e che vogliono investire denaro (prestatori) su www.prestiamoci.it.

Federico Provinciali, che dall’anno scorso ha seguito la startup come consulente per la ricostruzione del sistema di erogazione e gestione del credito, entra nel consiglio di amministrazione, acquisendo una quota della società, e diventa Chief Risk Officer di Prestiamoci. Da oltre 20 anni Federico si occupa di finanza: ha ricoperto ruoli di Direttore Finanziario e Manager  per la gestione e il controllo del rischio in primarie banche italiane e internazionali come Barclays, Banca Clarima e UniCredit.
“Siamo molto orgogliosi che gli investitori abbiano creduto ancora nella nostra startup, che procede nel suo percorso di crescita secondo i piani; ultimamente abbiamo anche notato un forte interesse a livello nazionale e internazionale nei confronti del social lending”, ha dichiarato Michele Novelli, Partner di Digital Magics e Managing Director di Prestiamoci, “Dopo un anno di proficua collaborazione diamo il benvenuto a Federico Provinciali, che ha deciso di entrare nel nostro board e di ricoprire un ruolo operativo in azienda: ulteriore conferma dell’importanza del progetto e della solidità e del valore del nostro team”.
“Il P2P lending è un’idea straordinaria che permette a tutte le parti coinvolte, prestatori e richiedenti, di avere benefici grazie alla trasparenza e alla possibilità di confrontare le opzioni: una situazione fortunata che accade poco di frequente”, afferma Federico Provinciali, Chief Risk Officer e Board Member di Prestiamoci, “Ho deciso di dedicare le mie energie a Prestiamoci perché credo che il modello del social lending abbia bisogno, per funzionare efficientemente, di una sofisticatissima capacità di valutare il profilo di rischio di ogni richiedente, assegnando il giusto prezzo del finanziamento. Abbiamo già fatto tantissimo in questa direzione e ho intenzione di contribuire ancora molto per portare Prestiamoci all’eccellenza”

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Radio, Sole 24 Ore lancia due podcast per raccontare l’impatto del Coronavirus su economia e affetti

Radio, Sole 24 Ore lancia due podcast per raccontare l’impatto del Coronavirus su economia e affetti

Citynews vara sei brand channel dedicato al mondo pets con Arcaplanet

Citynews vara sei brand channel dedicato al mondo pets con Arcaplanet

Il 5 giugno Corriere della Sera si tinge di verde e presenta l’inchiesta sulla sostenibilità ‘Pianeta 2020’

Il 5 giugno Corriere della Sera si tinge di verde e presenta l’inchiesta sulla sostenibilità ‘Pianeta 2020’