Picco di oltre 7 milioni di spettatori per la prima puntata di Striscia la notizia con Pieraccioni-Battista

La prima puntata della ventisettesima edizione di Striscia la notizia, con l’inedita coppia formata da Leonardo Pieraccioni e Maurizio Battista, ha registrato un ascolto medio di 5.302.000 telespettatori, pari a una share del 19.75% e al 24.06% di share sul pubblico attivo. Alle ore 21:17 il tg satirico di Antonio Ricci ha segnato un picco di 7.238.000 telespettatori, pari a una share del 26.76% e al 33.09% di share sul pubblico attivo. Lo rende noto Mediaset in un comunicato.

Il programma è stato inoltre tra i protagonisti della Rete: è entrato nella top five dei trending topics su Twitter, risultando così uno degli argomenti più chiacchierati del web, e ha registrato un boom di accessi sul sito ufficiale, dove i telespettatori stanno votando il nome del cagnolino di questa stagione.

“Con il 24.06% sul target pregiato, il pubblico attivo dei 15/64 anni, ambitissimo dagli inserzionisti pubblicitari, Striscia la notizia ha battuto la diretta concorrenza di ben 10 punti di share, confermando il successo della scorsa stagione (ben 184 vittorie su 184)”, commenta Giancarlo Scheri, direttore di Canale 5. “Grande qualità, innovazione continua, divertimento, satira, denuncia sociale, l’inesauribile talento di Antonio Ricci ha prodotto, ancora una volta, una bellissima e viva pagina di televisione”.

Leonardo Pieraccioni e Maurizio Battista con le veline

Leonardo Pieraccioni e Maurizio Battista con le veline

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Casellati: l’affollamento di virologi in tv può alimentare il ‘fai da te’; informazione non gestita rischia di alimentare confusione

Casellati: l’affollamento di virologi in tv può alimentare il ‘fai da te’; informazione non gestita rischia di alimentare confusione

Quest’anno il mercato pubblicitario in Italia crescerà del 10,7%. Le previsioni al 2026 di GroupM: boom mondiale dell’adv su connected tv

Quest’anno il mercato pubblicitario in Italia crescerà del 10,7%. Le previsioni al 2026 di GroupM: boom mondiale dell’adv su connected tv

Diritti tv, Lega Serie A pubblica l’invito alla gara per le prossime tre stagioni Coppa Italia

Diritti tv, Lega Serie A pubblica l’invito alla gara per le prossime tre stagioni Coppa Italia