Nominata la squadra operativa di Italia Startup, associazione no profit delle startup nazionali

Il Consiglio Direttivo di Italia Startup, associazione no profit che rappresenta l’ecosistema delle startup italiane, ha nominato oggi il Comitato Esecutivo come deliberato dall’assemblea del 18 luglio.

  È nata la ‘squadra’ operativa di Italia Startup, ovvero il Comitato Esecutivo costituito per volere dell’Assemblea dei Soci nel luglio scorso, quando si deliberò anche la modifica dello Statuto e l’allargamento del Consiglio Direttivo. “La nomina del Comitato Esecutivo è un passo fondamentale per l’Associazione” afferma Federico Barilli Segretario Generale di Italia Startup. “La recente riforma dello Statuto con l’allargamento del Consiglio Direttivo a 31 persone ha permesso di coinvolgere nell’associazione i principali rappresentanti dell’intero ecosistema (startup, incubatori, investitori, abilitatori e aziende). Oggi, le nomine del Comitato Esecutivo permettono di fare un passo avanti decisivo nell’attuazione dei punti nodali del Piano Strategico approvato a luglio”.

Riccardo Donadon

Riccardo Donadon a sinistra

Il comunicato stampa:

Con la nomina del Comitato Esecutivo, prende vita l’organo sociale che ha l’incarico di:
a) attivare alcune deleghe, coinvolgendo per ogni delega altri consiglieri e soci disponibili a collaborare;
b) rendere tali deleghe operative e quindi dare modo ai soci di partecipare e di portare risultati concreti, che siano di utilità in primis ai soci stessi e poi a tutto l’ecosistema;
c) dare un supporto concreto alla Presidenza e alla Segreteria nella realizzazione del piano strategico stesso e nelle gestione ordinaria e operativa dell’Associazione.

Nello specifico il Comitato ha anche il compito di affiancare il Presidente nell’attuazione del posizionamento strategico approvato dall’Assemblea dei soci, secondo le deleghe attuative; supportare la Segreteria nell’attività operativa, per singole deleghe e coordinare le iniziative associative, nella logica dei gruppi di lavoro allargati a tutti i soci disponibili a collaborare.

Ecco i componenti del Comitato Esecutivo di Italia Startup con le relative deleghe:

– Marco Bicocchi Pichi (business angel di numerose startup aderenti all’Associazione)
Delega: internazionalizzazione

– Enrico Gallorini (founder di GRSNet)

Delega: marketing e sviluppo Associativo

– Pierantonio Macola (AD di Smau)

Delega: sviliuppo dei territori.

– Andrea Monti (founder Findyouritaly)

Delega: open innovation,

– Antonio Perdichizzi (founder di StartupCT e responsabile sede di Catania di Working Capital, oltre che Presidente Giovani Industriali di Confindustria Catania)

Delega: education

– Caterina Siclari (founder di Tara Consulting)

Delega: servizi agli associati

Aggiunge Federico Barilli: “L’Associazione vuole proporsi, in questo contesto, sia come “piattaforma” neutrale e super partes, per fare scouting di startup, sia come organismo capace di elaborare e divulgare modelli di innovazione aperta, facendo incontrare imprese e industrie mature con le startup innovative non solo a livello nazionale, ma in un contesto globale. Le deleghe che sono state attribuite vanno esattamente in questa direzione. Italia Startup punta infatti all’internazionalizzazione dell’ecosistema italiano. E per far entrare le startup italiane nel «radar screen» di clienti, investitori ed imprese internazionali è necessario mettere in evidenza le best practice presenti nel paese e strutturarsi come un network che valorizza i propri contatti.”

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Alessandro Gilioli in pole position per la direzione di Radio Popolare

Alessandro Gilioli in pole position per la direzione di Radio Popolare

Anso, Fisc e Fnsi firmano accordo nazionale per testate locali online e periodici cattolici. Giovannelli: giornata storica

Anso, Fisc e Fnsi firmano accordo nazionale per testate locali online e periodici cattolici. Giovannelli: giornata storica

Audiweb 3.0, avanti adagio verso la nuova rilevazione e la possibile fusione con Audipress

Audiweb 3.0, avanti adagio verso la nuova rilevazione e la possibile fusione con Audipress