Giornalisti e politica – Mario Ajello è pazzo del Messaggero

“Preferisco divertirmi piuttosto che arricchirmi”, dice Mario Ajello, che nell’arco di diciotto anni, passo dopo passo, è diventato un articolista di punta del quotidiano romano, intingendo la penna nell’ironia e nello scetticismo. “Fra i tanti insegnamenti di Montanelli c’è anche l’aspetto giocoso di questo mestiere. Lavorando io gioco. E me la spasso”.

Mario Ajello

Mario Ajello

“Ajello Mario fu ottimo sciatore…”. Sembrava l’incipit della storia di un defunto, e invece era quello della biografia scritta da un bambino di sei anni. Che immaginava la sua vita alla fine, o comunque al tramonto. Il bambino si chiamava Mario. Mario Ajello, figlio del valente giornalista Nello e di Giulia, insegnante (scomparsi entrambi nell’estate dell’anno scorso), fratello di Emma, nata quattro anni prima. Animato da una precoce bulimia per la scrittura e la lettura. E che genere di letture! Mica ‘Pecos Bill’ o ‘I tre moschettieri’, macché: i giornali quotidiani. A dieci anni divorava le pagine di politica. Però lo annoiavano le acrobazie del presidente della Repubblica, Giovanni Leone, il patto di sangue di Palazzo Giustiniani fra Fanfani, Moro e Rumor, le veroniche del presidente del Consiglio Giulio Andreotti. Sonniferi. Il giovane Mario correva subito a pagina 10, 11 e oltre a cercare le cronache locali: i temi del Consiglio comunale, i dibattiti alla Regione, le beghe fra le correnti dei partiti.

L’articolo integrale è sul mensile Prima Comunicazione n. 453 – Settembre 2014

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Mondadori Libri va sui mercati internazionali con il nuovo marchio Rizzoli Electa

Mondadori Libri va sui mercati internazionali con il nuovo marchio Rizzoli Electa

PRINCIPALI NOTIZIE E INTERVISTE NEL NUMERO 487 – OTTOBRE 2017

PRINCIPALI NOTIZIE E INTERVISTE NEL NUMERO 487 – OTTOBRE 2017

PRINCIPALI SERVIZI E INTERVISTE NEL NUMERO 486 – SETTEMBRE 2017

PRINCIPALI SERVIZI E INTERVISTE NEL NUMERO 486 – SETTEMBRE 2017