Il programmatic adv quest’anno raddoppia

Gli spazi pubblicitari digitali comprati e venduti attraverso sistemi automatici, sempre più noti come ‘programmatic advertising’, cresceranno quest’anno del 50%, raggiungendo a livello globale un giro di affari di 21 miliardi di dollari.

Lo prevede Magna Global, la divisione di media buying digitale di Interpublic’s Mediabrands, che individua tre cause dell’accelerato sviluppo del settore: l’interesse a ridurre i costi di transazione; la possibilità per le aziende di sfruttare al massimo i dati di marketing che dispongono dei propri consumatori; e la capacità di vendere una gamma più ampia di media digitali.

Secondo lo studio condotto in 35 Paesi, a guidare la crescita del programmatic adv saranno gli Stati Uniti, dove si registreranno nel 2014 oltre il 50% delle transazioni digitali mondiali, principalmente nei settori automotive, largo consumo, servizi immobiliari e gaming.

Per i prossimi anni è previsto un trend di crescita annuale medio del 27%, che porterà il programmatic adv a raggiungere nel 2018 i 53 miliardi di dollari di transazioni su scala internazionale. (P.Cav.)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Franceschini (Mibact): dolore per lo stop a cinema e teatri ma prima viene la salute. Agis: scelta devastante

Franceschini (Mibact): dolore per lo stop a cinema e teatri ma prima viene la salute. Agis: scelta devastante

Covid, ecco il nuovo Dpcm firmato da Conte: stop a cinema e teatri; dad anche al 100%; chiusura alle 18 per bar e ristoranti – DOCUMENTO

Covid, ecco il nuovo Dpcm firmato da Conte: stop a cinema e teatri; dad anche al 100%; chiusura alle 18 per bar e ristoranti – DOCUMENTO

Covid, si va verso un nuovo Dpcm: spostamenti limitati; cinema chiusi; stop a palestre e congressi. Ecco le norme al vaglio (DOCUMENTO)

Covid, si va verso un nuovo Dpcm: spostamenti limitati; cinema chiusi; stop a palestre e congressi. Ecco le norme al vaglio (DOCUMENTO)