Google si arrende agli editori tedeschi: via immagini e sommari dalle ricerche

Dal 9 ottobre Google non presenterà più sul suo motore di ricerca snippet, thumbnail e parti di testo relativi a contenuti di proprietà di 170 case editrici tedesche e delle aziende iscritte alla VG Media, che comprende circa 20 emittenti televisive e 59 radio. Su Google Search appariranno quindi solamente titolo dell’articolo e relativo link.

Dalla misura saranno invece escluse importanti testate come Spiegel, Sueddeutsche Zeitung, Die Zeit e Handelsblatt, che non sono rappresentate dall’associazione in causa con Google. Leggi i dettagli su Lastampa.it.

Philipp Justus, numero uno di Google Deutschland (foto Twitter)

Philipp Justus, numero uno di Google Deutschland (foto Twitter)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Nel primo semestre 2021 aumenta l’uso di Internet. Comscore: Cresce l’audience media mensile per Health (+9%) , Government (+18%) e Sport (+14%)

Nel primo semestre 2021 aumenta l’uso di Internet. Comscore: Cresce l’audience media mensile per Health (+9%) , Government (+18%) e Sport (+14%)

Boom degli investimenti pubblicitari digital anche a giugno, +37,2%. Fcp Assointernet: Primo semestre dell’anno “brillante” a +29,3%

Boom degli investimenti pubblicitari digital anche a giugno, +37,2%. Fcp Assointernet: Primo semestre dell’anno “brillante” a +29,3%

È morto Roberto Calasso, editore di Adelphi. Franceschini: Scompare pilastro dell’editoria italiana. Levi (Aie): Ha segnato la nostra cultura

È morto Roberto Calasso, editore di Adelphi. Franceschini: Scompare pilastro dell’editoria italiana. Levi (Aie): Ha segnato la nostra cultura