Il governo pensa alla liberalizzazione dei punti vendita dei giornali, edicolanti preoccupatissimi

(MF-DJ) Le organizzazioni di categoria dei giornalai sono fortemente preoccupate per le anticipazioni di stampa secondo le quali il Governo avrebbe intenzione di approvare un ddl che prevede l’indiscriminata liberalizzazione dell’attività di vendita di quotidiani e periodici.

Lo affermano in una lettera inviata oggi a Luca Lotti, sottosegretario di Stato alla presidenza del Consiglio, Fenagi-Confesercenti, Sinagi-Cgil, Uiltucs-Giornalai, Snag-Confcommercio e Usiagi-Ugl, sottolineando la necessità di una riforma organica del sistema di vendita che riguardi tutti gli anelli della distribuzione, coniugando la libertà di impresa con il diritto all’informazione.

Le associazioni chiedono al sottosegretario un incontro urgente per dar seguito a quanto annunciato dal Governo nell’incontro dell’11 luglio scorso.(mf-dj 8 ottobre 2014)

Luca Lotti

Luca Lotti

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il 90% degli italiani ascolta musica in streaming. Il 74% usa YouTube, poi Spotify (54%), Prime Music (34%), web radio (15%) e Apple Music (9%)

Il 90% degli italiani ascolta musica in streaming. Il 74% usa YouTube, poi Spotify (54%), Prime Music (34%), web radio (15%) e Apple Music (9%)

La Figc istituisce un tavolo tecnico per la crisi economica dei club e approva nuove norme anti-Superlega

La Figc istituisce un tavolo tecnico per la crisi economica dei club e approva nuove norme anti-Superlega

Livio Caputo direttore ad interim del Giornale

Livio Caputo direttore ad interim del Giornale