Fabrizio Giugiaro lascia gli incarichi in Italdesign, l’azienda fondata dal padre Giorgetto Giugiaro e ora in mano a Volkswagen

(TMNews)  Pur continuando a far parte del board della società, Fabrizio Giugiaro non ha più ruoli operativi in Italdesign, l’azienda che il padre, lo stilista Giorgetto Giugiaro ha fondato nel 1968 e che nel 2010 ha ceduto alla Volkswagen mantenendo una quota del 10%.
A quanto risulta dopo che nel febbraio scorso Wolfgang Egger proveniente dall’Audi lo ha sostituito nel ruolo di direttore dello stile dell’azienda di Moncalieri, Giugiaro Jr non ha più trovato una collocazione nello storico stabilimento di famiglia, e un’offerta in Lamborghini, azienda del gruppo, sarebbe andata a vuoto per il rifiuto del manager torinese che avrebbe manifestato uno scarso feeling con la nuova proprietà tedesca.
La separazione si sarebbe consumata prima dell’estate. Oggi Fabrizio Giugiaro fa comunque parte del gruppo di lavoro di Walter De Silva, il gande stilista che rilanciò in passato il marchio Alfa Romeo, e a cui fa capo il design di tutto il gruppo Vw, dividendosi tra Volfsburg, Monaco e la stessa sede italiana. Assieme a Giugiaro Jr, ha lasciato l’azienda un suo storico collaboratore e amico, Walter Fumagalli ex direttore delle relazioni esterne a cui è subentrato Franco Bai, ex capo ufficio stampa della Maserati.

Fabrizio Giugiaro (foto Olycom)

Fabrizio Giugiaro (foto Olycom)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Edicola, La strada giusta per il dopo. Gli editoriali del 2 giugno di Verdelli sul ‘Corriere’ e di Mauro su ‘Repubblica’

Edicola, La strada giusta per il dopo. Gli editoriali del 2 giugno di Verdelli sul ‘Corriere’ e di Mauro su ‘Repubblica’

Gazzetta dello Sport, l’assemblea approva la solidarietà con riduzione dell’orario del 15%

Gazzetta dello Sport, l’assemblea approva la solidarietà con riduzione dell’orario del 15%

<strong> 1 giugno </strong> Il giovane Montalbano doppia Dunkirk. Brignano batte Ranucci e Porro. Gruber fa 8 e mezzo

1 giugno Il giovane Montalbano doppia Dunkirk. Brignano batte Ranucci e Porro. Gruber fa 8 e mezzo