Il Gruppo 2003 per la ricerca scientifica lancia il ‘Premio Giovani Ricercatori Italiani’

Il Gruppo 2003 istituisce il ‘Premio Giovani Ricercatori Italiani’, a partire dall’anno 2014, per promuovere l’attività di ricerca e richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica sull’importanza dell’impegno delle nuove generazioni in questo campo.

Il riconoscimento, riservato a due giovani ricercatori, ha il fine di sostenere il mondo della ricerca italiana e contribuire a valorizzare una professione che troppo spesso trova all’estero un miglior riconoscimento, sia professionale che economico – spiega una nota.

Il premio, di importo pari a 12.000,00 euro (6.000,00 per ciascun vincitore), è rivolto a giovani ricercatori di cittadinanza italiana che non abbiano superato i 36 anni di età, abbiano svolto attività di ricerca conseguendo risultati di grande rilievo internazionale nel proprio ambito di riferimento e lavorino in Italia al momento della domanda.

Gli ambiti di ricerca considerati per il Premio sono: scienze della vita; scienze matematiche, scienze informatiche, fisiche e chimiche; economia e scienze sociali; scienze applicate.

La giuria selezionerà i due vincitori in base a una serie di criteri: dal curriculum alla produzione scientifica, tenendo conto anche della lettera di uno sponsor ed eventuali lettere di referenza (per un massimo di tre).

Le candidature al Premio e tutta la documentazione devono essere inviate per via telematica entro e non oltre il 31 ottobre 2014.
Per informazioni è possibile scrivere a premio@scienzainrete.it

Il Premio – conclude la nota – è positivamente considerato dal Presidente della Repubblica, che formalizzerà la sua adesione al momento della premiazione.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

CHI FA CHE COSA per reagire alla crisi sociale da Covid-19

CHI FA CHE COSA per reagire alla crisi sociale da Covid-19

Diritti tv del calcio. Dal Pino: “abbiamo ricevuto proposte estremamente interessanti; assemblea entro fine settimana e assegnazione al più presto”

Diritti tv del calcio. Dal Pino: “abbiamo ricevuto proposte estremamente interessanti; assemblea entro fine settimana e assegnazione al più presto”

Il chief digital officer Marco Formento lascia Condé Nast

Il chief digital officer Marco Formento lascia Condé Nast