Da Lunedì ‘Il Corriere delle Comunicazioni’ diventa ‘Cor.Com’. Nuovi anche grafica e sito. Il direttore Campesato: ispirati alla newsletter da 90mila abbonati

Da lunedì prossimo il Corriere delle Comunicazioni cambia nome e diventa Cor.Com ed il sito Internet sarà www.corcom.it. “Dopo dieci anni di successo nel mondo dell’informazione dedicata all’Ict e all’economia digitale, abbiamo voluto unificare i brand dei nostri prodotti editoriali prendendo a riferimento la nostra newsletter elettronica quotidiana Cor.Com, che oggi ha un pubblico di quasi 90.000 abbonati”, spiega Gildo Campesato, fondatore e direttore del Corriere delle Comunicazioni, testata edita da Corpo 10, cooperativa partecipata esclusivamente da giornalisti e dipendenti interni.

Con il nome cambierà anche la veste grafica del giornale, resa più moderna ed elegante. “Non cambierà, invece, l’attenzione alla qualità dei contenuti editoriali e la volontà di continuare ad essere il punto di riferimento della community italiana dell’Ict e dell’economia digitale” aggiunge il direttore.

Gildo Campesato, fondatore e direttore del Corriere delle Comunicazioni

Gildo Campesato, fondatore e direttore del Corriere delle Comunicazioni

“Con Cor.Com e gli altri nostri prodotti editoriali elettronici vogliamo raccontare e supportare la trasformazione dell’Italia determinata dalla rivoluzione dell’economia digitale – conclude Campesato – La stessa qualità e lo stesso impegno del Corriere delle Comunicazioni applicati a un mondo sempre più complesso e interconnesso. Che va veloce. Come Cor.Com, dalla pronuncia molto più rapida della nostra vecchia testata”.

Il primo numero del giornale con la nuova testata Cor.Com

Il primo numero del giornale con la nuova testata Cor.Com

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Ecco la bozza delle disposizioni di legge sulla ‘transizione digitale’ e ruolo e poteri in mano al ministero affidato a Colao

Ecco la bozza delle disposizioni di legge sulla ‘transizione digitale’ e ruolo e poteri in mano al ministero affidato a Colao

Forza Italia presidia il dipartimento Informazione. Con  il liberale Giuseppe Moles gran esperto della Difesa

Forza Italia presidia il dipartimento Informazione. Con il liberale Giuseppe Moles gran esperto della Difesa

Venti milioni di italiani ascoltano gli influencer per gli acquisti, forte anche il ruolo dei brand editoriali. Ecco perchè si segue un influencer

Venti milioni di italiani ascoltano gli influencer per gli acquisti, forte anche il ruolo dei brand editoriali. Ecco perchè si segue un influencer