Microsoft e Telecom Italia alleati per portare i nuovi servizi cloud alle piccole e medie imprese

Microsoft e Telecom Italia si sono alleati per portare, tramite il cloud, una nuova offerta di soluzioni per la comunicazione e la produttività rivolta alle piccole e medie imprese. Un modo per contribuire concretamente alla digitalizzazione del Paese e alla crescita delle pmi, che costituiscono la colonna portante dell’economia italiana.
La partnership è stata presentata oggi allo Smau, il salone delle tecnologie informatiche di Milano, da Francesco Pagliari, responsabile industry solutions marketing business di Telecom Italia e da Vincenzo Esposito direttore della divisione piccola media impresa e partner di Microsoft Italia.
Il cloud è il cuore della nuova strategia annunciata qualche giorno fa a San Francisco dal ceo di Microsoft Satya Nadella. E anche Telecom Italia ci punta molto, come dimostra il lancio nei giorni scorsi del nuovo cloud marketplace Nuvola Store.
Grazie all’accordo appena siglato, le imprese possono acquistare su Nuvola Store la suite di produttività cloud Microsoft Office 365 a prezzi che vanno da 4 euro al mese per la soluzione Business Essential a 10 euro per la più completa Business Premium. Sono previsti anche servizi in mobilità, sempre pensati per le esigenze delle piccole e medie imprese, fruibili sugli smartphone Windows Phone di Microsoft.

 

L’home page del sito Nuvola Store di Telecom Italia

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Agcom, ammissibile il progetto FiberCop (Tim); ora approfondimenti

Agcom, ammissibile il progetto FiberCop (Tim); ora approfondimenti

Poco spazio nel mondo dei video online. A soli 6 mesi dal lancio, chiude il servizio streaming Quibi

Poco spazio nel mondo dei video online. A soli 6 mesi dal lancio, chiude il servizio streaming Quibi

Rai, Barachini scrive a Gualtieri e Salini per sollecitare un’audizione su conti e piano industriale

Rai, Barachini scrive a Gualtieri e Salini per sollecitare un’audizione su conti e piano industriale