Il co-fondatore di Apple a Milano: “Smartwatch e Google Glass non valgono quello che costano”

“Smartwatch e Google Glass sono una delusione, non valgono quello che costano. Spero che le macchine non sostituiscano mai l’uomo”. A dirlo è Steve Wozniak, che con Steve Jobs fondò la Apple per poi abbandonarla nel 1985. Ieri ha parlato al World Business Forum di Milano, evento dedicato al management che ogni anno riunisce circa 2.500 imprenditori.

Intervistato dall’Huffington Post, racconta il suo rapporto con il gigante di Cupertino e con la tecnologia in generale. “Sono affascinato dalla ricerca sui sensori, che sono sempre più vicini al sentire umano per quanto riguarda il tatto e l’udito, non ancora per l’olfatto. Anche le onde radio hanno grandi potenzialità, per il wirless, il bluetooth, il 3g, ma anche in campo medico. Penso che ad oggi sia uno dei campi ingegneristici più interessanti da esplorare. Mi interessano molto pure i nuovi sistemi di pagamento con smartphone: sarà un settore destinato a rivoluzionare le nostre vite”, ha detto Wozniak.

L’intervista integrale sull’HuffPost.

Steve Wozniak (foto Collider.com)

Steve Wozniak (foto Collider.com)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Edicola, La strada giusta per il dopo. Gli editoriali del 2 giugno di Verdelli sul ‘Corriere’ e di Mauro su ‘Repubblica’

Edicola, La strada giusta per il dopo. Gli editoriali del 2 giugno di Verdelli sul ‘Corriere’ e di Mauro su ‘Repubblica’

Gazzetta dello Sport, l’assemblea approva la solidarietà con riduzione dell’orario del 15%

Gazzetta dello Sport, l’assemblea approva la solidarietà con riduzione dell’orario del 15%

<strong> 1 giugno </strong> Il giovane Montalbano doppia Dunkirk. Brignano batte Ranucci e Porro. Gruber fa 8 e mezzo

1 giugno Il giovane Montalbano doppia Dunkirk. Brignano batte Ranucci e Porro. Gruber fa 8 e mezzo