Tutti uomini al Washington Post dopo l’uscita di Weymouth e Chaudhary

E’ un mondo tutto al maschile quello del Washington Post. Il giornale ha annunciato che Usha Chaudhary, chief financial officer e vice president Finanza e Amministrazione, lascerà il suo incarico alla fine di novembre per passare a Pew Charitable Trusts. Con questo addio – sottolinea il giornalista Erik Wemple – tutte le poltrone di rilievo del Post saranno occupate da soli uomini.

Fino al 1° ottobre di quest’anno, publisher e ceo del Washington Post era Katharine Weymouth: la famiglia di Weymouth ha infatti guidato la testata per decenni fino all’acquisto da parte del fondatore di Amazon, Jeff Bezos, avvenuto nel 2013. Fred Ryan, uno dei fondatori del sito di informazione Politico, ha preso allora il timone al posto di Katharine.

Per quanto riguarda la posizione di Chaudhary, il Washington Post ha detto che “la ricerca di un successore inizia immediatamente”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Sospeso il progetto di fusione Audiweb e Audipress; stop ad Audicomm

Sospeso il progetto di fusione Audiweb e Audipress; stop ad Audicomm

Malagò (Coni): con calcio il nostro mondo è più forte, serve totale sintonia. Mio programma per le elezioni? Lo presenterò il 13 maggio

Malagò (Coni): con calcio il nostro mondo è più forte, serve totale sintonia. Mio programma per le elezioni? Lo presenterò il 13 maggio

Annunziata: Rai è un editore, ma un editore pubblico e rappresenta lo Stato; innegabile l’incidente nel caso Fedez

Annunziata: Rai è un editore, ma un editore pubblico e rappresenta lo Stato; innegabile l’incidente nel caso Fedez